Quantcast

Vaccino Vaxzevria, ex AstraZeneca, uso preferenziale nelle persone di età superiore ai 60 anni

Vaccino Vaxzevria, ex AstraZeneca, uso preferenziale nelle persone di età superiore ai 60 anni.

Facendo seguito alla nota circolare prot. N° 8811-08/03/2021-DGPRE e alla nota circolare prot. N° 11156-19/03/2021-DGPRE, visto il parere della CTS di AIFA (allegato1) acquisito con prot. N° 14357-07/04/2021-DGPRE, sentito il Presidente del Consiglio Superiore di Sanità, ribadendo che il vaccino Vaxzevria è approvato a partire dai 18 anni di età, sulla base delle attuali evidenze, tenuto conto del basso rischio di reazioni avverse di tipo tromboembolico a fronte della elevata mortalità da COVID-19 nelle fasce di età più avanzate, si rappresenta che è raccomandato un suo uso preferenziale nelle persone di età superiore ai 60 anni.
In virtù dei dati ad oggi disponibili, chi ha già ricevuto una prima dose del vaccino Vaxzevria, può completare il ciclo vaccinale col medesimo vaccino.

Vaccino Vaxzevria, ex Astra Zeneca, uso preferenziale nelle persone di età superiore ai 60 anni

Commenti

Translate »