Quantcast

Strada amalfitana e dintorni

Più informazioni su

La strada statale 163, che all’interno di ogni borgo attraversato assume denominazione disposta dal Comune del borgo.

A Minori presenta nel tratto una volta definito via Strada Nuova (attualmente intitolato ad Alfonso Gatto) un fondo stradale a dir poco sconcertante. Asfalto sollevato, buche enormi ai lati in corrispondenza del laboratorio del veterinario, ondulazione preoccupante verso la curva della Madonnina.
Tutto questo può portare a spiacevoli incidenti stradali, per cui sarebbe necessario sollecitare l’interessamento da parte dell’ANAS se a questo ente spetta l’intervento.
Nel frattempo si è avuta la colorazione in blu delle strisce per la sosta a pagamento con una sorpresa: da dieci stalli si è passati ad otto con raccapricciante spiegazione da parte di un addetto: si è ricavato maggiore spazio per la soste dei pullmini NCC. Non poteva esserci scusante più sciocca, perché i pullmini scaricano e caricano clienti nel giro di pochi minuti e ripartono per la destinazione definita dal programma di escursioni o rientrano nel loro parcheggio privato.
Sarebbe opportuno capirci.
Come bisogna capire quello che avverrà tra qualche giorno, quando ci sarà la tinteggiatura in bianco dei passaggi pedonali, sempre a Via Gatto.
Se ne incontra uno oggetto continuo di risate, foto: parte dalla fine di un marciapiede, attraversa la strada statale trafficata ed incontrollata in modo obliquo per raggiungere l’altro marciapiede dalla parte opposta. Qualche signora con carrozzino o passeggino, qualcuno in carrozzella, qualche vecchietto col bastone ed altri sono sottoposti ad un pericolo costante anche perchè la vigilanza nella strada in questione è molto scarsa (attiva solo per contrassegno per la sosta o altro a vettura ferma).
Il problema è astato più volte suggerito, ma…..

Più informazioni su

Commenti

Translate »