Quantcast

Sorrento, pari amaro con rammarico

Rossoneri a corrente alternata che vanno in vantaggio per due volte e si fanno raggiungere per due volte, la seconda per una mano galeotta in area di Mezavilla, e poi sono anche sfortunati con Sandomenico

Potrebbe essere un'immagine raffigurante in piedi, persona che pratica uno sport e erba

Sorrento – Un pareggio amaro con rammarico per il Sorrento contro il Francavilla in Sinni al campo ‘Italia’.

Rossoneri a corrente alternata che vanno in vantaggio per due volte e si fanno raggiungere per due volte, la seconda per una mano galeotta in area di Mezavilla, e poi sono anche sfortunati con Sandomenico che sfiorano la terza rete, le cui finalizzazioni sono messe in angolo dai difensori.

Una gara avvincente, combattuta dove il Francavilla da avuto delle buone giocate a centrocampo con il metronomo Galdean, ma dove i rossoblù hanno tanto da recriminare avendo avuto anche delle occasioni per mettere a segno la terza rete.

Le reti – Vengono realizzate tre nel primo tempo ed una nel secondo. Va in vantaggio il Sorrento all’8’ con Liccardi con un destro al rimbalzo sotto l’incrocio, dopo la ribattuta di Cefariello sulla palla di Mezavilla. Il pareggio lucano arriva al 16’ con la testa di Semeraro sul secondo palo sulla punizione battuta dalla sinistra da Galdean. I costieri ritornano in vantaggio al 37’ con un fendente teso sotto l’incrocio da parte di Gargiulo Alf, decentrato sulla sinistra. Il pareggio definitivo da parte del Francavilla arriva su calcio di rigore battuto da Leonetti che spiazza Scarano, decretato dall’arbitro per un fallo di mano in area di Mezavilla.

La gara – Una gara avvincente, combattuta dove però i padroni di casa sono stati a corrente alternata e non sono riusciti, specialmente dopo il secondo vantaggio a chiudere i conti con un Francavilla che avendo a centrocampo il metronomo Galdean, ha battuto cassa e non ha mai tirato i remi in barca. Infatti il Sorrento rema bene all’inizio, è ben concentrato, deciso e mette in apprensione la retroguardia francavillese: al 1’ Liccardi spara alto, poi Mezavilla mette largo di un metro, arriva il momentaneo vantaggio costiero con Liccardi. Il Francavilla si fa vedere al 12’ con la punizione dai 18 metri battuta da Galdean, la barriera mette la palla in angolo. Semeraro pareggia e poi il tiro di Leonetti, al 22’, è ribattuto dal corpo di un difensore costiero e poi la palla e salvata sulla linea da un altro costiero.

Sorrento che inizia l’azione dal basso per l’alto pressing dei rossoblù, che poi al 34’ ci provano con la testa di Notaristefano, Masullo è reattivo e salva.

Gargiulo Alf riporta in vantaggio il Sorrento ma al 38’ Nicolao dai 25’ metri mette alla prova la reattività di Scarano che risponde per le rime.

Petrucci da il via alla ripresa al 2’, da fondo campo impegna l’estremo costiero alla respinta, mentre il Sorrento ci prova al 5’ ma Sandomenico si allunga la sfera, poi La Monica al 7’ impegna alla respinta Cefariello, mentre al 17’ il rasoterra di Sandomenico è parata a terra.

Arriva il definitivo pareggio di Leonetti  con i costieri che al 28’ fanno venire i brividi all’estremo francavillese con Liccardi, così come quelli che fa vedere Leonetti al 29’ a Scarano che respinge, mentre al 35’ Caponero mette largo di poco. Il finale vede il Sorrento all’arrembaggio: 38’ e 39’ Sandomenico ci prova due volte, e per due volte la sfera è messa in angolo, chiude la gara la testa do poco larga di Mezavilla.

In definitiva molto rammarico per i due punti persi dai costieri che intanto mercoledì 14 aprile saranno di scena a Bitonto e poi domenica 18 in casa contro il Casarano.

Novantunesimo – Pino La Scala è soddisfatto a metà anche se i suoi hanno disputato una buona gara, ma recrimina sul fallo fatto su Scarano prima di quello della mano di Mezavilla, qualche secondo poco.

Riuscendo a lavorare in settimana qualcosa di meglio si è visto in campo, però c’è subito la gara infrasettimanale di Bitonto che non dà il tempo per allenarsi con calma, ma non è tranquillo per quale che riguarda la classifica perchè si dovevano prendere i tre punti.

Intervista intera su: https://www.facebook.com/messages/t/100000255529309/

Sul versante francavillese, mister Lazic ha qualche rammarico poiché i suoi hanno avuto anche la  chance di portare in Basilicata i tre punti giacché hanno avuto alla portata la sfera per chiudere la gara. Il pareggio è giusto però lui sperava che il Covid avendo fermato il Sorrento per molto tempo, voleva fare bottino pieno.

Intervista intera su: https://www.facebook.com/messages/t/100000255529309/

 

CAMPIONATO SERIE D 2020/21 – GIORNE H –  8^ GIORNATA

SORRENTO – FRANCAVILLA IS 2-2

Goal: pt – 8’ Liccardi (S), 16’ Semeraro (F), 37’ Gargiulo Alf (S); 21’st Leonetti (F)

SORRENTO (4-3-3): Scarano; Basile C, Cacace, Fusco, Masullo; La Monica, Mezavilla, Camara; Gargiulo Alf (1’st Sandomenico), Liccardi, Procida (24’st Cassata).

A disp: Orazzo, Terminiello, Gargiulo Als, Cesarano, Vitale, Marino, Maranzino.  Allen: Pino La Scala.

FRANCAVILLA IS (3-1-4-2): Cefariello; Pagano, Cabrera, Nicolao; Galdean; Semeraro, Tarantino (33’st Caponero), Petrucci, Notaristefano (42’ Dopoud); Bojan (33’st Pisanello), Leonetti (44’st De Marco).

A disp: Basile U, Di Ronza, Lazic D, Ferraiuolo.  Allen. Ranko Lazic.

Arbitro: Leonrado di Mario di Ciampino.

Assistenti: Giulio Pancani (Roma 1) – Daniele Tasciotti (Latina).

Ammoniti: pt – 11’ Masullo (S), 44’ Cacace (S); st – Camara (S), 19’st Basile C (S), 36’ Pisanello (F).

Note: Giornata serena/velata, 18°; erba artificiale buona; spettatori: gara a porte chiuse come da decreto ministeriale per il Covid-19.

Angoli: 10-2.  Recupero: 1’pt e 5’st.

GiSpa

Commenti

Translate »