Quantcast

Si Lavora Spediti negli Hub Vaccinali di Ischia. A Procida Divampa Focolaio Scolastico.

Tanti i settantenni e categorie fragili, che nei comuni dell’isola Verde di Ischia e Forio, da ieri hanno “preso d’assalto”, gli hub allestiti nei due palasport, dove le vaccinazioni proseguiranno speditamente fino a domani.

Le file all’esterno delle due strutture sono state considerevoli ma spedite, grazie anche ai rinforzi inviati sull’isola dal direttore generale dell’ASL Napoli 2 Nord Antonio D’Amore.

Sono arrivati infatti dieci medici, che si sono occupati prettamente delle anamnesi, il momento forse più delicato e lungo della filiera vaccinale, in cui il paziente spiega nel dettaglio il proprio stato di salute, le patologie e farmaci assunti.

I medici giunti dalla terraferma sono serviti anche per consentire ai colleghi isolani di recarsi a vaccinare a domicilio i soggetti non deambulanti.

Risultano 3.400 le persone prenotate e l’obiettivo dell’Asl è quello di effettuare tutte le vaccinazioni calendarizzate entro la giornata di sabato.

Per la cronaca sono state somministrate dosi di Pfizer, Moderna ed Astrazeneca e con questo ritmo la missione si potrà portare a compimento.

Dopodiché tutto passerà nelle mani del governatore De Luca che dovrà tornare alla carica per convincere Draghi a dare il via libera alle vaccinazioni di massa senza limiti di età.

Le isole minori puntano ancora a fregiarsi del marchio di località covid free, perché per il turismo i tempi sono decisivi, e se entro maggio non si riuscirà a prendere le misure giuste, si  regalerà a Spagna, Grecia e Croazia milioni di turisti.

Insomma, qui l’impressione sembra quella che la partita sia ancora tutta da giocare e nel frattempo l’ASL Napoli 2 Nord rivolge un appello alla popolazione dei sessantenni, affinché aderiscano alla campagna vaccinale.

Ad oggi infatti solo il 10% degli aventi diritto ha già effettuato la prenotazione.

Comunque è una corsa contro il tempo dato che oggi nei sei comuni isolani si sono registrati ben 24 casi positivi ed una persona è deceduta proprio a Forio.

Nella vicina isola di Procida invece, diverse persone sono finite in quarantena precauzionale: circa settanta bambini iscritti alla scuola dell’Infanzia, venti insegnanti ed alcuni collaboratori scolastici sono in isolamento. Si tratta di una decina di classi in quarantena, tuttavia la dirigenza scolastica dell’istituto Capraro, ha deciso di far continuare le lezioni, in un altro piano del plesso, che ospita le scuole elementari. Nel pomeriggio però è giunta notizia di un nuovo caso di positività nella classe terza, che è stata quindi interamente posta in quarantena in attesa di ulteriori accertamenti.

Commenti

Translate »