Quantcast

Salernitana grandissima,ribalta il risultato al 94 e Salerno sogna

Più informazioni su

    SALERNITANA (4-4-1-1): Belec; Casasola, Bogdan, Gyombér, Veseli (28′ st Jaroszynski); Kupisz (20′ st Anderson), Schiavone (1′ st Capezzi), Di Tacchio, Cicerelli (1’st Djuric); Kiyine; Tutino (36′ st Gondo). A disp: Adamonis, Micai, Mantovani, Boultam, Kristoffersen, Durmisi. All: Castori

    VENEZIA (4-3-1-2): Maenpaa; Mazzocchi, Modolo, Ceccaroni, Ricci; Crnigoj (36′ st Taugourdeau), Fiordilino, Maleh; Di Mariano (28′ st Esposito); Johnsen (17′ st Aramu), Forte. A disp: Pomini, Ferrarini, Molinaro, Cremonesi, Dezi, Felicioli, Rossi, Bjarkason, Bocalon. All: Zanetti

    Arbitro: Fourneau di Roma (Peretti/Imperiale). IV uomo: Miele di Nola

    Diretta: Dazn.com

    Note: Marcatore: 28′ Maleh, 47′ st e 49′ st Gondo; Angoli: 10-3; Ammoniti: Crnigoj, Mazzocchi, Maleh, Modolo (V), Djuric, Veseli (S); Recupero: 6′ st

    Partita riservata ai cuori forti all’Arechi dove la Salernitana vince in rimonta sul Venezia grazie ad una doppietta di Cedric Gondo in pieno recupero. Vittoria che consente ai granata di allungare a +7 proprio sui lagunari, lasciando invariate la distanze con Lecce e Monza e con altro quattro partite da giocare, tra cui quella di martedì pomeriggio col Monza.

    LA CRONACA. Castori va contro le previsioni della vigilia e schiera la sua squadra con il 4-4-1-1: c’è Kiyine alle spalle dell’unica punta Tutino, con Schiavone al fianco di Di Tacchio a centrocampo la linea difensiva a quattro con Casasola, Bogdan, Gyomber e Veseli. Zanetti risponde con Di Mariano a supporto di Johnsen e Forte. La Salernitana prova subito a schiacciare il Venezia nella sua area di rigore ma dopo 5’ i lagunari reclamano un calcio di rigore per un contatto in area tra Di Tacchio e Crnigoj. L’arbitro Fourneau lascia correre ed ammonisce il tecnico Zanetti per proteste. Cinque minuti dopo sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi: corner dalla destra battuto da Di Mariano, colpo di testa di Modolo che per poco non si trasforma in un assist per Fiordilino il quale colpisce la sfera in estirada spedendo però la sfera sul fondo. I minuti scorrono senza grandi occasioni, ma con un Venezia ben messo in campo e una Salernitana in attesa del varco giusto per ripartire fino al 28’ quando gli ospiti passano in vantaggio: azione avviata da Maleh che apre per Di Mariano, l’ex Novara salta Casasola e crossa al centro. Forte in qualche modo anticipa Gyomber e restituisce la sfera a Maleh che da due passi insacca col sinistro. Il forcing del Venezia prosegue ma al 35’ la Salernitana reagisce: ci prova prima Kiyine con un destro ravvicinato dopo una grande azione personale ma Maenpaa è attento e si rifugia in corner. Il portiere finlandese fa ancora meglio sul successivo calcio d’angolo, quando respinge prima un tiro a giro di Cicerelli, e poi un colpo di testa di Di Tacchio, salvando il risultato per ben tre volte nel giro di un minuto.

    fonte salernitana news

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »