Quantcast

Rivoluzione in Figc: i giocatori U17 potranno anche arbitrare

Il Consiglio Figc ha approvato la modifica dell’articolo 40 comma 1 delle Noif. Dal primo luglio 2021 la novità regolamentare permetterà il doppio tesseramento calciatore-arbitro, ma a condizione che il soggetto sia un calciatore under 17 tesserato per società di Lnd o di Settore giovanile e scolastico e che, da arbitro, non venga designato per le gare dei gironi nei quali è presente la società per cui è tesserato. il commento del presidente della Figc, Gabriele Gravina ha commentato la decisione: “Queste modifiche rappresentano un’importante svolta nella progettazione di una nuova classe arbitrale”. Anche il presidente dell’Aia Alfredo Trentalange si è espresso a tal proposito. “L’idea di avere un arbitro che ha giocato a pallone è un salto culturale e in termini di competenze. In questo modo l’arbitro non sarà più visto come l’uomo nero, ma come un compagno di giochi: ne beneficeranno sia i direttori di gara che i calciatori. Credo che questa novità sia un bene per il calcio italiano, la federazione è stata lungimirante”.

Commenti

Translate »