Quantcast

Riparte la grande musica del Teatro di San Carlo di Napoli

Più informazioni su

Napoli. Riparte il Teatro d’ Opera più grande d’ Europa . Dal 26 aprile la Campania diventa zona gialla e come previsto dal decreto del Governo riaprono i cinema e i teatri e il San Carlo di Napoli non si fa trovare impreparato e dopo più di un anno di fermo causa pandemia di Coronavirus, il 14 maggio riapre il suo sipario al pubblico in presenza con la Traviata di G. Verdi.
Sarà una rappresentazione semiscenica, nel pieno rispetto delle norme di distanziamento previste dal protocollo sanitario, con la regia di Marina Bianchi e la direzione di Karel Mark Chicon. Violetta Valery sarà interpretata dal soprano Ailyn Perez, che si alternerà Aleksandra Kurzak; nel ruolo di Alfedo Germont, invece, il tenore Leonardo Caimi che si alternerà con Ivan Magri e infine, nel ruolo di Giorgio Germont ci sarà George Gagnidze. Le repliche andranno in scena fino al 23 maggio.

Riparte la grande musica del Teatro di San Carlo di Napoli

Si continua con la musica sinfonica, a partire dal 29 maggio: Juraj Valuha dirigerà l’orchestra del Teatro di San Carlo nella Sinfonia n.2 in re minore op. 73 di Johannes Brahms e in Langsamer Satz di Anton Webern.
Il 5 giugno Josè Luis Basso, nuovo maestro del coro del San Carlo, di ritorno a Napoli dopo 25 anni di assenza dal Massimo Partenopeo, dirigerà i Carmina Burana di Carl Orff, seguirà il recital del violinista Renaud Capucon, con il pianista Guillaume Bellom, che si esibiranno nella Sonata in la maggiore n.1 per violino e pianoforte op. 13 di Gabriel Faurè, la Sonata n.1 in re minore per violino e pianoforte op. 75 di Camille Saint-Seans e la Sonata in la maggiore per violino e pianoforte di Cesar Franck.
Dal 25 giugno al 17 luglio proseguirà la stagione estiva nella maestosa cornice di Piazza Plebiscito con i grandi nomi della lirica:
Inaugurerà il Festival Estivo la Carmen di G. Bizet (in forma di concerto) interpretata dal mezzosoprano Elina Garanča e diretta dal M° Dan Ettinger.

Il 4 luglio, sarà la volta del balletto “Da Petipa a Nureyev”, a cura della nuova direttrice del Corpo di Ballo del San Carlo, Clotilde Vayer.
Il 7 luglio Valčuha dirigerà l’Orchestra e il Coro con musiche di Khachaturian e Prokofiev.
Il 15 luglio chiuderà la programmazione in piazza Il Trovatore di G. Verdi, in forma di concerto con Salsi, Netrebko, Eyvazov e Rachvelishvili, diretti dal M° Marco Armiliato.

Più informazioni su

Commenti

Translate »