Quantcast

Praiano: il ritorno di Giovannino Di Martino, rischia la Caso. Carte rimescolate e il M5S che fa? Si aspetta il Prefetto

Praiano. Il ritorno di Giovannino Di Martino, rischia la Caso. Carte rimescolate e il M5S che fa? Si aspetta il Prefetto di Salerno che dovrà stabilire se e quando Giovanni Di Martino riprenderà pieno possesso della carica di sindaco della cittadina della Costiera amalfitana.

Il rapporto con Anna Maria Caso

Secondo i bene informati cova fuoco sotto la cenere, a rischiare la testa ci sarebbe il vice sindaco Annamaria Caso, che ha sostituito in questo periodo il sindaco Di Martino. Alcune mosse della Caso non sarebbero state in linea con quelle del sindaco. Bisogna vedere se Di Martino gli conferma la fiducia o no, questo è un momento difficile per la città e non solo per il covid. E’ un momento anche di guerra per l’edilizia, e lo dimostrano anche i vari interventi dei carabinieri e della Guardia di Finanza. Comunque la Caso potrebbe essere spodestata dal primo cittadino. Ma non subito.

Il ritorno in carica come sindaco a Praiano non è automatico

Molti lo ignorano, ma la revoca delle misure cautelari non comporta automaticamente la revoca della sospensione. Questa spetta al Prefetto di Salerno. Ovviamente con il divieto di dimora il primo cittadino non sarebbe potuto tornare in municipio. Ora bisogna vedere se e quando interviene il Prefetto ai sensi della legge “Severino”. La normativa era scattata prendendo atto che si trovava sottoposto a misure cautelari mentre non è prevista l’applicazione della legge per la misura cautelare più lieve dell’obbligo di dimora. In sostanza, a rendere impossibile il ritorno del sindaco, è stata quindi solo una questione “logistica”. Oggi, dopo che ieri è tornato libero di tornare a casa potrebbe rientrare alla guida del Comune “nelle sue piene funzioni”.

Rispondiamo ad alcune domande

E’ probabile che la notifica del Prefetto arrivi subito dopo Pasqua, cosa succederà da qui a ottobre? Il primo cittadino potrebbe decidere di spodestare Annamaria Caso dal ruolo di assessore e cacciarla fuori dal consiglio comunale, visto che non è neanche eletta, o ci sarà un accordo fra i due? Di Martino può candidarsi a ottobre? Per Praiano non c’è il divieto del secondo mandato e quindi potrebbe candidarsi, ma l’inchiesta è finita? No, l’inchiesta non è finita e potrebbe comportare ulteriori problemi nel caso di esito negativo per il primo cittadino, altrimenti potrebbe continuare a fare il suo percorso? E il M5S? Al momento non dicono nulla, hanno chiesto le dimissioni in tempi non sospetti, ora stanno pensando ad organizzare una lista civica. E la conferenza dei sindaci della Costa d’ Amalfi? Bella domanda… Esiste una conferenza dei sindaci? Virtualmente il presidente è ancora lui Giovanni Di Martino… staremo a vedere.

Commenti

Translate »