Quantcast

Positano: progetto di sei milioni per la scuola NZEB, a impatto zero. E le ex elementari diventeranno centro polifunzionale fotogallery

Più informazioni su

Positano. La perla della Costiera Amalfitana guarda avanti come comunica l’amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Guida. Di particolare interesse questi progetti all’avanguardia, sempre verso la tutela delle future generazioni e in sintonia con le esigenze di tutela ambientale. Inoltre grandi aspettative si hanno dalle ex elementari di Via Pasitea, questo plesso si presta naturalmente a diventare un centro polifunzionale di grande valenza culturale, una struttura che ha come firma il grande architetto Luigi Orestano, che ha contribuito anche all’Hotel Le Sirenuse di Positano, oltre che ai piani turistici di Positano e Ravello , negli anni Cinquanta,  ma anche alla splendida Madonnina che sovrasta La Garitta, la presenza artistica di Scielzo, grande artista positanese che ricostruì pure i costumi dell’Antica Repubblica Marinara d’ Amalfi, qui è stata allocata anche la biblioteca comunale gestita dall’associazione Posidonia, che stava diventando centro promotore di iniziative anche letterarie, prima di questa pandemia, ed è pronta a ripartire, come tante altre attività che possono rendere viva Positano , per i cittadini e non solo, anche d’inverno. Insomma due interventi di straordinario valore positivo e propositivo per una visione migliore del nostro territorio.

Stili di vita cambiati a causa del Covid

Da più di un anno i nostri equilibri e le nostre abitudini sono state completamente trasformate a causa delle conseguenze sanitarie, economiche e sociali dovute al Covid-19 e i nostri stili di vita hanno subìto inevitabili variazioni.

L’Amministrazione perennemente a lavoro

L’Amministrazione Comunale è perennemente a lavoro per gestire al meglio tutti gli aspetti legati all’attuale emergenza epidemiologica, ma ciò non toglie che impegno e dedizione sono rivolte quotidianamente anche ad un ulteriore ed ampio spettro di settori ed iniziative, perché è vero che al momento il virus rappresenta la principale preoccupazione, ma al contempo bisogna occuparsi anche di tutto ciò che rappresenta il contorno della vita quotidiana.

Obiettivo cardine la salvaguardia dei nostri ragazzi

Sin da subito obiettivo cardine, nonché priorità assoluta dell’attuale Amministrazione, si concretizza nella messa in pratica di azioni volte alla salvaguardia e alla tutela dei nostri ragazzi: investire in cultura, intesa nella sua accezione più completa, investire sulla scuola per proiettare gli studenti verso un percorso formativo che possa permettere loro di effettuare scelte consapevoli. Per fare ciò, è necessario partire proprio dagli elementi materiali e, dunque, da una ristrutturazione degli edifici.

Due importanti progetti di ristrutturazione per le medie e le elementari

Sulla base di tale premessa, per poter intraprendere una direzione in tal senso, con l’ultima seduta di Giunta l’Amministrazione comunale ha approvato due importanti progetti relativi ad interventi di ristrutturazione da indirizzare all’edificio delle scuole medie e a quello delle ex scuole elementari. Si tratta di un investimento pari a circa 6 milioni di euro che permetterà di ottenere delle strutture all’avanguardia grazie a specifici interventi di ristrutturazione degli immobili.

La progettazione NZEB

Nel rispetto della normativa vigente in materia di costruzione e ristrutturazione di edifici, saranno rispettati i parametri richiesti per la progettazione di edifici NZEB (Nearly Zero Energy Building), con una conseguente assenza di impatti nocivi verso l’ambiente, grazie a tecnologie moderne che, usufruendo di energia prodotta da fonti rinnovabili, permettono un consumo energetico pari quasi a zero.

La soddisfazione dell’amministrazione

L’Amministrazione comunale è particolarmente soddisfatta di questa importante approvazione, perché si andranno ad effettuare interventi significativi in termini di struttura e adeguamento delle scuole, con lo scopo di dare vita a soluzioni e metodologie innovative, con forte attenzione alla qualità e alla responsabilità sociale.

Ascensori alle scuole medie

Nello specifico, il plesso delle scuole medie sarà ampliato con ascensori e dotato dei requisiti di accessibilità, visitabilità ed adattabilità in virtù del progetto di abbattimento delle barriere architettoniche.

Le ex elementari diventano centro polifunzionale

L’edificio delle ex scuole elementari, invece, diventerà un vero e proprio centro polifunzionale per l’intera comunità, con l’introduzione di laboratori ed attività rivolte dai più piccoli ai più grandi, portando così avanti il concetto di welfare, inteso quale insieme di iniziative volte a garantire la sicurezza e il benessere dei cittadini. Il tutto sarà realizzato nel rispetto dell’impianto strutturale d’origine così da non deturpare quelli che si pongono come elementi caratteristici del nostro piano architettonico.

Il nostro obiettivo

Puntiamo su azioni di rimodernamento, innovazione e creatività, investiamo in cultura e formazione perché questo vuol dire creare un antidoto per proiettarci al futuro, rafforzare il concetto di democrazia e migliorare la società. Così facendo, riusciremo ad ottenere un ampio panorama culturale con grandi risultati in termini di qualità e sicurezza e avremo la possibilità di far fronte ai continui progressi che abbracciano la nostra società.

 

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »