Quantcast

Positano in zona gialla, il sindaco: “Aspettavamo questo giorno con ansia. Ora ci auguriamo i vaccini per i soggetti impiegati nel turismo”

Più informazioni su

Positano in zona gialla, il sindaco: “Aspettavamo questo giorno con ansia. Ora ci auguriamo i vaccini per i soggetti impiegati nel turismo”. Oggi primo giorno in zona gialla anche per Positano, la perla della Costiera Amalfitana. Noi di Positanonews abbiamo sentito le parole del sindaco della città verticale, Giuseppe Guida.

Positano in zona gialla, il sindaco: "Aspettavamo questo giorno con ansia. Ora ci auguriamo i vaccini per i soggetti impiegati nel turismo"

“Sicuramente aspettavamo questo giorno con ansia – ci ha detto il primo cittadino -, il primo giorno di zona gialla. Sicuramente è un momento di gioia, di ottimismo e di speranza verso il futuro, non solo di Positano ma di tutto il settore turistico in generale, perché aprire significa comunque dare l’opportunità di iniziare a lavorare. Tant’è vero che, come avevo detto in precedenza, i nostri imprenditori sono tutti pronti per la ripartenza, che ci auguriamo che sia un inizio che possa poi non portare ad ulteriori chiusure. Per cui, per far questo è necessario comunque far appello alla responsabilità di tutti noi. Questa è una cosa importante da sottolineare perché, è vero, si apre, ma viviamo ancora in un momento di difficoltà a livello nazionale, per cui l’appello è sempre alla responsabilità ed al rispetto delle regole”.

“Sicuramente da Positano c’è grande entusiasmo – ha continuato il sindaco Guida – per la ripartenza, tant’è vero che come c’è stata la possibilità sono stati molti gli imprenditori a iniziare ad aprire ed attivarsi per cominciare subito ad ospitare le persone. Anche dall’altra parte, da parte del turismo, Positano è una meta gettonata: tutti vogliono venire a Positano, quindi speriamo che le cose possano veramente migliorare anche a livello nazionale, e che si possa partire di nuovo per non chiudere”.

Proprio per quanto riguarda il turismo, Capri sta cominciando a fare vaccinazioni di massa in quanto zona turistica, quindi la Costiera Amalfitana aspetta il suo turno. “Abbiamo letto l’ordinanza del presidente De Luca, che va proprio in questo senso: una volta salvaguardata la vaccinazione delle categorie fragili, del 90% di tutte le categorie previste dal piano vaccinale, quindi sempre per fasce d’età, apre anche alla vaccinazione delle ulteriori fasce d’età e di tutti quelli che sono i soggetti impiegati nel turismo, nelle attività imprenditoriali, dipendenti e quant’altro. Quindi ci auguriamo che questa cosa prevista per le isole minori sia poi estesa subito alla Costiera Amalfitana, alla Penisola Sorrentina, ma comunque a tutte le realtà turistiche. Da parte nostra siamo pronti, abbiamo qui il centro vaccinale, in questo momento abbiamo vaccinato il 25% della nostra popolazione, e non appena ne avremo l’occasione e la possibilità procederemo h24 a vaccinare tutti”, ha concluso.

Più informazioni su

Commenti

Translate »