Quantcast

Positano, caos trasporti: SITA non coincide ragazzi in strada due ore. A Sorrento al Salvemini si chiede la DAD al San Paolo si sciopera

Alcuni genitori e studenti positanesi, che frequentano il Liceo Salvemini di Sorrento, hanno rivolto un appello alla dirigenza del plesso sorrentino affinché si continui con la DAD, onde evitare disagi e tempi di attesa per il trasporto pubblico disumani

La Campania prepara il rientro a scuola, o almeno ci prova. Positano è il paese che vive il disagio più di tutti, il trasporto pubblico con la SITA è fortemente limitato e la disorganizzazione tornerà all’ordine del giorno, come al solito prese in giro vergognose. De Luca e la Regione Campania avevano promesso fondi per migliorare i trasporti,  coinvolgendo anche società private, ma non si è fatto nulla. Dalla Costiera amalfitana, da Positano a Praiano la  SITA domani ha solo la corsa delle 7 per il Liceo Marone di Meta che apre alle 9, che faranno i nostri figli? Li buttiamo in mezzo alla strada al freddo, intemperie, a prendersi il Covid? Senza contare un afflusso, oltre che di studenti  – fortunatamente – anche di turisti in arrivo a breve in costa d’Amalfi. Ora non si sa chi deve comunicare cosa, la scuola o la SITA, fatto sta che molti genitori faranno da se. Se SITA e Scuola si trovano in difficoltà la politica non ci può pensare?

Intanto alcuni genitori di studenti del Salvemini di Sorrento hanno fatto richiesta per proseguire con la Dad, la causa? Gli orari improponibili. “Non si può chiedere ad uno studente di stare 10/12 ore fuori casa in una situazione ancora piuttosto delicata”, sostengono i genitori. La richiesta è stata inoltrata all’istituto ieri pomeriggio, al momento dell’ufficialità della riapertura agli studenti.

I rappresentati delle classi hanno, in tutti i casi, sollevato il problema al collegio che si è tenuto venerdì e i rappresentanti d’istituto si sono fatti portavoce e lo hanno comunicato alla presidenza. Si seguiranno gli sviluppi della vicenda nelle prossime 24 ore.

Sempre da Sorrento al San Paolo gli studenti hanno annunciato uno sciopero per la DAD.

 

Commenti

Translate »