Quantcast

Piano di Sorrento, ecco i link per scaricare i cori delle processioni da far risuonare dai balconi

Piano di Sorrento non rinuncia alla tradizione delle processioni degli incappucciati del Giovedì e Venerdì santo, non rinuncia a sentire echeggiare per le strade della città i cori delle Confraternite ed il suono del Miserere. Senza quei suoni e quell’atmosfera che sanno creare, per noi carottesi non sarebbe Pasqua. E’ il secondo anno consecutivo che il Covid lascia i lampioni spenti, lascia le statue nelle chiese ed i tamburi muti.

Ma anche quest’anno per le strade di Piano di Sorrento risuoneranno dai balconi i cori delle processioni. Potete scaricare quelli messi a disposizione da Domenico Cinque ai seguenti link

Annunziata sera https://bit.ly/39mW72R

Nera notte https://bit.ly/3w960L2

Trinità sera https://bit.ly/3cx0z0V

Mortora sera https://bit.ly/3fjqHxR

Nera sera https://bit.ly/3fkkXnJ

(sono registrazioni amatoriali ma facciamolo con il cuore senza badare alla perfezione, dimostriamo che sono le NOSTRE Tradizioni)

E riportiamo anche un post di Domenico Cinque, da sempre cultore delle tradizioni carottesi e dei riti della Settimana Santa: «“Siete pronti?”, la domanda arriva inaspettata a destare dal riposo centinaia, migliaia di persone. “Siete pronti? Anche quest’anno abbiamo bisogno di voi. Noi non potremo esserci e come l’hanno scorso vi chiediamo di sostituirci, di essere voi ancora una volta a mantener vive le nostre tradizioni. Voi carottesi di ogni epoca, voi che avete vestito questi sacchi nei secoli passati, voi che ce li avete tramandati insieme con i nostri inni, voi quest’anno sfilerete per le nostre vie. Noi dalle finestre e dai balconi vi vedremo con gli occhi del cuore, sapremo che sarete lì, ombre silenziose di epoche lontane. Tra di voi ognuno vedrà il nonno, il padre, l’amico. Tranquilli sapremo che sarete con noi anche se gli altri non vi vedranno, lo sapremo perché noi lo abbiamo sempre saputo che la Processione è molto di più di quello vediamo, che davanti al corteo ogni anno voi siete lì a precedere la vela e i lampioni di apertura. Preparatevi, scaldate le voci, lustrate i lampioni, stirate le vesti, fatelo per tutti noi che vi attenderemo. Bianchi, Neri, Rossi tutti insieme per ricordarci che la nostra Pasqua anche quest’anno ci sarà. Noi vi accompagneremo con i suoni che ci sono cari dai nostri balconi. Venerdì Santo 2020 è stato un echeggiare di cori in ogni angolo della penisola, testimonianza di un amore sconfinato verso le tradizioni che voi ci avete tramandato. Ed allora forza, iniziate le prove, accogliete nelle vostre file chi quest’anno ci ha lasciato, vi raccomando non dimenticate nessuno. Al tramonto del Giovedì Santo, nella notte senza tempo del Venerdì Santo e alla sera faremo la più bella e suggestiva processione di sempre in attesa che passi la nottata.

P.S.: se potete salutatemi Giancarlo, lo travate lì, tra le file del Miserere………».

(foto di Domenico Cinque)

Commenti

Translate »