Quantcast

Nasce il movimento nazionale degli stagionali

Più informazioni su

Nasce il movimento nazionale degli stagionali.

Continua l’impegno di Giulio Esposito per il giusto riconoscimento della categoria degli stagionali o intermittenti.

Dopo la creazione di un gruppo facebook, stagionali oggi e domani, nel quale raccoglieva le istanze e le preoccupazioni degli stagionali ed ha aiutato tantissimi (a titolo gratuito) per la compilazione ed invio delle domande ai vari sussidi dei vari decreti del Governo, Esposito ha ora ampliato il raggio con un Movimento di Lavoratori che elabora e propone idee per il settore.

«Io punto ad un riconoscimento giusto ed equo, al pari delle altre categorie di lavoratori, del settore degli “stagionali” – Dice Giulio Esposito». In effetti i problemi sono stati, e lo sono ancora, tantissimi per i lavoratori del comparto turistico. All’inizio lasciati fuori dai sussidi dal governo per delle semplici diciture.

«Noi dobbiamo puntare ad obiettivi ben precisi: far riconoscere la categoria e risolvere le reali problematiche del settore – spiega Esposito –  Partendo dalla “intermittenza” dei contratti che molte aziende turistico/stagionali fanno ai lavoratori, creando così una sorta di “accondiscendenza” del lavoratore a svolgere mansioni che non gli competono, soltanto per non ostacolare poi il rinnovo del contratto di lavoro».

Effettivamente, la prassi per molti imprenditori è quella di assumere a tempo, dai 30 giorni ai 3 mesi, gli addetti ai lavori che poi man mano i contratti vengono rinnovati fino a fine stagione lavorativa. Questo anche perchè manca, da parte delle istituzioni, una giusta tutela degli imprenditori stessi.

«Ogni settimana ci riuniamo in video call e stabiliamo i punti da proporre ad alcuni nostri riferimenti politici, senza distinzione di colore politico o partito – continua Esposito – e poi proponiamo il documento deliberato a maggioranza». I gruppi di lavoro di Giulio Esposito puntano alla “qualità”, e cioè con pochi membri ma che sono però attivi nelle discussioni. «Dobbiamo lavorare per un traguardo comune. Non puntiamo solo alle informazioni per questo bonus o quest’altro sussidio. non dobbiamo lavorare per l’assistenzialismo – conclude Giulio Esposito – ma dobbiamo impegnarci a raggiungere traguardi importanti per la nostra categoria».

E’ per questo motivo che Esposito è lui stesso a valutare le iscrizioni ai suoi gruppi di lavoro. Di seguito l’ultima nota con le proposte:

Movimento Nazionale Stagionali e tempo determinato

Il Movimento Nazionale Stagionali e tempo determinato dopo diversi incontri in video call con i suoi membri e sostenitori, approva all’ unanimità e redige il presente documento sulle urgenti problematiche del settore che sono emerse, elencando le proposte di soluzioni immediate da attuare in seguito alla pandemia che ha colpito il nostro Paese, nonché proposte e eventuali soluzioni per il futuro lavorativo e pensionistico dei lavoratori del settore.

“PRIORITÀ”

Vaccini
Che si effettuino al più presto le vaccinazioni in questo settore per favorire l’afflusso dei vacanzieri nel nostro territorio fonte della di vita delle nostre famiglie. Questo settore rappresenta una grossa fetta dell’economia del nostro Paese.

Misure di sostegno

Naspi
In questo momento così drammatico per il nostro settore aumentare del 25% la disoccupazione Naspi con il prolungamento della misura già calcolata sulle stagionalità pregresse e quelle eventualmente maturate nell’ anno in corso. Tale provvedimento sosterrà i lavoratori fin alla nuova stagione lavorativa del comparto turismo nel 2022.

Sostegni
Per chi invece rimarrà ancora fuori, dall’ambito lavorativo, già da ora nel prossimo decreto programmare un importo nello scostamento di bilancio per un sostegno mensile al comparto per coprire le necessità primarie, fine ultimo , Aprile 2022 dove si auspica la ripresa totale del comparto.

“PROPOSTE URGENTI”
Riforma pensionistica
Riformare nel sistema pensionistico la contribuzione figurativa equiparandola a quella ordinaria (costo operazione 0€) questo permetterebbe ai tanti lavoratori di età over 55 di poter accedere dignitosamente alla pensione. Senza tale provvedimento raggiungendo x limiti di età si creeranno nuovi poveri per il non raggiungimento dei contributi per avere una pensione che possa, all’uscita dal lavoro, dare una vita dignitosa il più possibile.

Questo comporterebbe anche avvicendamento con tanti giovani in attesa di entrare nel mondo del lavoro.

Tale provvedimento è di esecuzione immediata avendo I.N.P.S già l’ estratto contributivo di ogni singolo lavoratore interessato a tale provvedimento e con un semplice cambiamento di codice di validità consentirebbe un immediato ricalcolo delle posizioni contributive.

Contratti a termine
Altro tasto dolente di questa tipologia di lavoro sono i contratti a termine. In seguito alla pandemia sono emersi tutti i lati negativi della dicitura stagionali di settore nelle loro specifiche.

Un contratto a tempo determinato uguale per tutti i periodi dell’anno di qualsiasi categoria si tratti. Le distinzioni fatte su questo termine (stagionali) hanno creato sia nel 2020 che in questo inizio del 2021 categorie che sono rimaste fuori da qualsiasi misure di sostegno messe in campo dai vari decreti.

Tante famiglie messe in ginocchio da un disagio economico mai visto dal dopo guerra.

Contratti determinati a intermittenza
È diventato usuale effettuare, da tante aziende, contratti mensili o bimensili rinnovabili, questo ha provocato nell’ambito del lavoro ansie per i lavoratori stessi che oltre ad un lavoro precario rischia di trovarsi senza lavoro dopo uno o due mesi di inizio lavori.

Questa comporta anche una perdita dei diritti dei lavoratori stessi che per lavorare devono sottostare a richieste dei datori di lavoro improprie.

Quindi chiediamo che per questi lavoratori (sicuramente in numero esiguo) sia istaurata una forma sostentamento che si chiami CIG che si chiami RDC che si chiami Mobilità ma che sia una misura di aiuto per chi si possa trovare in questa situazione lavorativa.

“L’amministratore e i suoi membri ».

Più informazioni su

Commenti

Translate »