Quantcast

Napoli, trasporti pubblici, a Pasqua napoletani a piedi.

Napoli – Anm, a Pasqua e Pasquetta la quasi totalità dei mezzi pubblici sarà out o funzionanti solo per poche ore. Tutti a piedi dunque i napoletani nelle giornate del 4 e del 5 aprile. Anche per la Pasqua 2021  l’Anm, l’azienda di trasporto pubblico partecipata del Comune di Napoli, e sindacati non hanno trovato un accordo per garantire il servizio. Nei giorni di festa in zona rossa, dove non sarà consentito fare gite all’aperto o fuori porta, sarà comunque concesso una volta al giorno raggiungere un’altra abitazione a un massimo di due persone con minori a seguito. Ci sono poi dipendenti di ospedali, farmacie, supermercati e di tutte quelle attività che potranno restare aperte. Muoversi però con i mezzi pubblici a Napoli sarà quasi impossibile. Diverse le interruzioni o limitazioni per una città, la cui amministrazione attuale ha più volte detto essere al pari delle grandi capitali europee. Andando nel dettaglio, la metropolitana linea 1 resterà chiusa per l’intera giornata. Le funicolari Centrale e Montesanto domenica 4 aprile avranno l’ultima corsa alle 13 mentre il lunedì dell’Angelo gli impianti saranno aperti dalle 7 alle 22. La funicolare di Chiaia invece resterà chiusa al pubblico sia il 4 che il 5 aprile. Se dovremo dimenticarci della metro collinare e della funicolare di Chiaia, cambia ben poco per il trasporto su gomma. Bus e i filobus, nel giorno di Pasqua andranno in modalità esercizio festivo, dunque termineranno le corse alle 13,30. Così come il lunedì in Albis, mentre il servizio pomeridiano sarà ridotto per le linee bus: 139-140-143-165-612-C16-633-181-R6-147-162-168-185-604-C67-201-254-151-158-169-184-195-196-116-158-175-195-196-R2-R5-Alibus. Stesso discorso per gli ascensori cittadini Anm chiusi al pubblico, e così anche i parcheggi (accesso consentito solo agli abbonati). a cura di Luigi De Rosa

Generico marzo 2021

Commenti

Translate »