Quantcast

Napoli Calcio, il parere dell’esperto ai microfoni della nostra redazione

La nostra redazione sportiva, in collaborazione con Zona Calcio, questa settimana ha ascoltato ai propri microfoni il parere sul Napoli di Gianluca Gifuni, giornalista sportivo e radiocronista di Radio Marte. “Il Napoli ha avuto una metamorfosi paurosa in questi 2 mesi perché nelle ultime 10 partite di campionato ne ha vinte 8 e pareggiate 2 con Sassuolo e Inter, ovviamente escludendo il recupero con la Juve che non fa parte delle 10 partite da calendario. E’ una squadra che, non solo è riuscita ad essere seconda nel girone di ritorno con 32 punti, mentre l’Inter ne ha fatti 36, una media assolutamente da scudetto, ma è riuscita anche a recuperare differenze reti importanti nei confronti della Juventus  e sull’Atalanta negli scontri diretti, in caso di arrivo a pari punti alla fine. Il Napoli dunque, ora, è con mezzo piede di Champions League”. Sulle prossime avversarie degli azzurri: “Il Napoli affronta il Cagliari e lo Spezia una dopo l’altra e saranno squadre ancora alla ricerca di punti salvezza, per cui saranno gare importanti che valgono quasi come gli scontri diretti. La prima metterà in campo i suoi valori storici mentre la seconda giocherà con il coltello tra i denti poi, superati questi due scogli Fiorentina, Udinese e Verona, quando si scontreranno con gli uomini di Gattuso, dovrebbero aver raggiunto già la salvezza per cui dovrebbero essere più agevoli dal punto di vista delle motivazioni. C’è da aggiungere, però, che i partenopei possono permettersi anche un pareggio in queste 5 gare perché, visti gli scontri diretti delle altre, che il Napoli non ha, è aritmeticamente tra le prime 4”. Prossimo allenatore al Napoli? “Mi auguro che venga riconfermato Gattuso che ha dimostrato di saper gestire la squadra; è un allenatore ancora acerbo e deve migliorare ma ha saputo creare un progetto di crescita della squadra. Se non dovesse restare lui, desiderei arrivasse uno come Benitez: un dirigente in panchina che ha regalato al club giocatori di grande spessore” Spalletti? “Ho qualche perplessità dal punto di vista caratteriale. Ho visto un po’ di cinismo in passato con Totti e con Icardi e il suo modo di interagire con la gente e con i giornalisti non mi è sempre piaciuto. Napoli è una piazza tumultuosa, più di Roma e Milano, così come è tumultuoso anche De Laurentiis non so uno come lui quanto potrebbe resistere”.

Commenti

Translate »