Quantcast

Minori, il sindaco: “In Italia non è stato fatto un piano per dare vigore alle forze dell’ordine”

Più informazioni su

Minori, il sindaco: “In Italia non è stato fatto un piano per dare vigore alle forze dell’ordine”.

“In Italia non è stato fatto un piano per dare vigore alle forze dell’ordine. Non abbiamo unità aggiuntive, quindi mi appello soprattutto alla condizione di responsabilità degli operatori turistici affinché facciamo rispettare le regole in questo primo weekend turistico”. Lo ha detto all’ANSA il sindaco di Minori, Andrea Reale che è anche delegato alla Sanità della conferenza dei sindaci della Costa d’Amalfi.

“La parola principe deve essere sicurezza. In Costiera Amalfitana ci stiamo preparando per questo primo weekend che sarà il preludio all’inizio della stagione estiva. Per garantire la sicurezza lasceremo a disposizione del comparto tre sedi Usca, una tra Cetara e Vietri, una a Maiori e una a Positano, per tutte le misure preventive”.

Di pari passo, però, in Costiera Amalfitana si sta lavorando all’organizzazione della campagna vaccinale di massa. “Con il supporto della Camera di Commercio effettueremo uno screening di tutte le attività turistiche in modo da partire subito con le vaccinazioni. Contiamo di avere per i primi di giugno una Costiera vaccinata al 70%: per ora ne abbiamo somministrate 6mila, contiamo di arrivare a 18mila con il comparto turistico in modo da dare sicurezza a tutti”.

Pronto anche il piano per la balneazione e la gestione degli eventi: “Le spiagge saranno gestite come lo scorso anno, attraverso controlli e ingressi su prenotazione. Inoltre a Minori, con l’assessore al Demanio e all’Arenile stiamo predisponendo la possibilità di realizzare in tempi brevi interventi per aumentare le condizioni di balneazione. Abbiamo stilato anche regolamenti e protocolli per ospitare all’aperto manifestazioni di qualità. Non a caso vogliamo vaccinare anche gli operatori dello spettacolo e le associazioni culturali”.

Per Reale, però, è necessario anche tenere alta la guardia. “Abbiamo ancora 120 positivi e ne abbiamo avuti 1864 in questa seconda fase. Il Covid è ancora tra noi, invito tutti ad essere responsabili ed usare i dispositivi individuali di protezione civile”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »