Quantcast

Minori, è guerra aperta per le condizioni del lungomare

Più informazioni su

Minori, è guerra aperta per le condizioni del lungomare. Guerra aperta sulle condizioni del lungomare di Minori. I consiglieri di minoranza Antonio Cioffi e Alberto Parascandolo del gruppo “Minori per tutti”, denunciano la condizione del fronte mare cittadino alla vigilia dell’inizio della stagione turistica. Secondo i consiglieri comunali, infatti, il lungomare, porta d’ingresso del paese costiero, sarebbe abbandonato. «Partendo dall’estremità est del lungomare, abbiamo degli spogliatoi completamente distrutti dalle mareggiate, interni danneggiati, porta d’ingresso divelta, rifiuti che si accumulano ogni giorno di più, gettati all’interno senza rispetto, e da qualche tempo, residenza fissa di un paio di gatti, in più i gabinetti non funzionanti vengono a più riprese utilizzati peggiorando la situazione igienica», il duro j’accuse di Cioffi e Parascandolo. Quella che sta per arrivare sarà una stagione turistica molto complicata per la Costiera Amalfitana.

Purtroppo il Covid rischia di limitare drasticamente il numero delle presenze. In tal senso il sindaco di Minori, Andrea Reale , nei giorni scorsi ha deciso di spostare il mini centro benessere per garantire un maggiore tratto di spiaggia a disposizione dei bagnanti. «Il vicesindaco prontamente contattato – scrivono i consiglieri di minoranza – ci mostra cordialmente il progetto e attesta che la delocalizzazione è momentaneamente sospesa». Cioffi e Parascandolo in chiusura si concentrano su quel tratto di lungomare che definiscono il «cimitero delle barche, tipicità unica della costiera, salvo poi conseguente esumazione e resurrezione alle porte dell’estate.

Auspichiamo che l’amministrazione venga incontro a questa scorpacciata di problematiche e cominci a rimboccarsi le maniche in vista di una quasi totale apertura».

Fonte La Città di Salerno

Più informazioni su

Commenti

Translate »