Quantcast

LA SCUOLA I.C. TASSO A SORRENTO, DIVIETO DI ACCESSO ALL’INGRESSO. PROTESTA DEI GENITORI foto

Riceviamo e pubblichiamo il grido d'allarme di un genitore dell'I.C. Tasso di Sorrento

Più informazioni su

Sorrento ( Napoli ) . Riceviamo e pubblichiamo

Gentile Redazione ,
La scuola ha riaperto da solo 3 giorni ed subito e’ arrivata una comunicazione che ha sbalordito noi famiglie degli alunni dei bambini a tempo pieno.
“AVVISO PER I GENITORI del TEMPO PIENO
Ci è giunta comunicazione dal D.S. dell’ I.C.Tasso , che per evitare assembramenti, a partire da lunedì 12 aprile, c’è divieto di accesso all’ingresso del viale del plesso Tasso da via Marziale. Ci saranno due addetti del Comune che permetteranno l’accesso ai soli autorizzati forniti di contrassegno (docenti) o ai pazienti del centro AIAS che esibiscono il contrassegno.”

Secondo quanto stabilito: Noi del tempo prolungato, onde evitare di creare assembramenti, e’ stato deciso che dobbiamo lasciare i bambini fuori al cancello perche vi saranno 2 addetti del Comune che si faranno carico di portare i bambini nella aule.
Oramai e’ consuetudine in Italia, in Campania ed quindi anche a Sorrento di prendere delle decisioni senza neanche pensare minimamente a quello che si sta facendo ma soprattutto senza assumersi le responsabilita’ di quello che si sta facendo.
Pertanto Vorrei chiedere a chi ha avuto questa genialiatà:
1) Se nel tratto dal cancello in aula qualche bambino si fa male chi si assume la responsabilita’?
2) Basteranno solo 2 addetti del Comune a gestire X bambini?
3) Quando pioverà cosa succederai nostri figli?
4) Siete sicuri che non aumenterete traffico ed assembramenti con questa Vostra decisione?
5) Per Poter andare a prendere mio figlio dalla scuola devo parcheggiare sulle strisce blu e quanto costerà al giorno portare mio figlio a scuola?
6) In un periodo cosi buio dal punto di vista economico non tutti potremmo pagare Euro 2 la mattina ed Euro 2 a pranzo? Il Comune lo sa?
Invito il Sindaco, La Dirigente a trovare una diversa soluzione che possa consentire a molte famiglie, già stanche e stremate per attuale situazione, di poter far frequentare la scuola dell’obbligo ed non come il Professore Vincenzo De Luca a prendere decisioni dalla mattina alla sera senza neanche soffermarsi un attimo a pensare quello che si sta pensando.

Più informazioni su

Commenti

Translate »