Quantcast

Israele verso immunità: vaccini Pfizer somministrati al 70% della popolazione

Più informazioni su

Israele può già pensare all’immunità di gregge, in base a quanto sostenuto da alcuni esperti. Il 70% degli israeliani è già guarito dal covid-19 o è immune grazie al vaccino Pfizer, l’unico somministrato nel paese. A scriverlo è Repubblica.

Ciò che rende gli esperti particolarmente ottimisti è che il calo dei contagi, delle ospedalizzazioni e dei decessi non si è arrestato nonostante Israele da marzo abbia riaperto gradualmente tutti i settori dell’economia. Palestre, hotel, ristoranti, stadi, centri culturali, discoteche sono tornati a essere operativi secondo i criteri del “pass verde” che limita l’ingresso negli ambienti chiusi solo a vaccinati o guariti. Alcuni esercizi offrono la possibilità di presentare un tampone rapido negativo, anche per ovviare alle restrizioni cui incorrono i bambini sotto i 16 anni, che non possono accedere all’inoculazione. La Pasqua ebraica è stata festeggiata tra le famiglie allargate senza che ciò abbia portato all’aumento dell’indice di contagio R, o di nessun altro indicatore della diffusione del virus.

Più informazioni su

Commenti

Translate »