Quantcast

Il Sorrento perde a Bitonto

Il Sorrento perde a Bitonto.

Non c’è stata reazione decisa ed efficace con i costieri alquanto imprecisi ed ora bisogna guardarsi dalla zona play out  

Redazione – Il Sorrento cade a Bitonto.

Non c’è stata una reazione decisa ed efficace con i costieri alquanto imprecisi ed ora bisogna guardarsi dalla zona play out, se non si vuole cadere nel baratro della loro lotteria, sempre fatale ai rossoneri.

Il Bitonto ha disputato la sua gara mettendo subito il cappello alla gara, ha avuto quasi sempre il pallino del gioco in mano, con i costieri che solo in qualche rara occasione hanno visto la luce della porta avversaria.

Le reti – I sigilli sulla gara li ha messi Lattanzio che ha dapprima portato in vantaggio i biancoverdi al 4’: di testa mette la sfera nell’angolo sul cross di Colella D, poi al 24’ spiazza dal dischetto Scarano, rigore decretato per un netto fallo di mano in area di Cacace.

La gara – Le squadre si schierano a specchio, con il 4-3-3, ma è il Bitonto, che vanta lo squalificato Biason e gli infortunati Capece, Tricarico, Figliola, Sirri, Dicecco, Palmisano e Genchi, quasi subito a prendere in mano la gara. Lattanzio non ben contrastato apre le danze ed i costieri iniziano a subire l’azione dei neroverdi, che restano molto alti e pressando non fanno respirare quasi la retroguardia dei rossoneri che devono iniziare dal basso la loro azione. Tedesco al 26’ da posizione decentrata sfiora il palo di due metri. Lattanzio dal discetto raddoppia, mentre gli risponde al 25’ in spaccata La Monica che mette largo di un soffio. La squadra di mister La Scala, orfana degli squalificati Basile e Camara e dell’infortunato Gargiulo Alfonso, abbozza qualcosa ma in qualche occasione è alquanto imprecisa. Un decentrato Taurino, al 40’, inventa un pallonetto sul quale è reattivo Scarano in angolo. Nei minuti finale del tempo il Bitonto stringe i tempi per arrivare al terzo gol ma non trova la via giusta.

La ripresa vede, al 2’, subito il palo interno colpito da Tedesco, ma la sfera, per fortuna dei costieri, ritorna in campo e non entra. Sorrento che resta quasi fermo, ed al 9’ Nocerino dal limite impegna in due tempi l’estremo rossonero, poi sessanta secondi dopo c’è il tentativo di Sandomenico che termina largo di 2 metri. La squadra di mister Loseto è alta con il pressing mettendo con molta apprensione i rossoneri. Ci prova al 32’ Maranzino ma la sua finalizzazione dal limite dell’area è bloccata a terra da Zinfollino. I neroverdi con i nuovi innesti passano al 3-5-2 ed al 47’ chiudono l’incontro con il tentativo su punizione di Montinaro che Scarano con un colpo di reni sventa respingendo.

Nonostante la sconfitta i costieri distano ben sette lunghezze dalla zona play out sul Brindisi a 27 punti, seguito da Real Aversa e Francavilla (24) e Puteolana e Portici (19). E domenica si ritorna al campo Italia per la gara contro l’Audace Cerignola.

CAMPIONATO SERIE D 2020/21 – GIORNE H –  26^ GIORNATA – RITORNO

BITONTO – SORRENTO  2-0

Goal: 4’ e 24’pt (rig) Lattanzio.

BITONTO (4-3-3): Zinfollino; Di Modugno (44’st Milani), Nocerino, Petta, Colella D; Mariani (39’st Zaccaria), Montinari, Piarulli; Tedesco (3’st Palazzo), Lattanzio (19’st Esposito), Taurino (33’st Passaro).

A disp: Matera, Colella S, Nannola, Tarantino.  Allen: Nicola Ragno.

SORRENTO (4-3-3): Scarano; Cesarano, Cacace (32’pt Gargiulo), Fusco, Masullo; Mezavilla, La Monica, Maranzino; Starita (23’st Giordano), Liccardi (40’st Marino), Sandomenico.

A disp: Orazzo, Somma, Terminiello, Cassata, Vitale, Procida.  Allen:  Pino La Scala.

Arbitro: Vittorio Emanuele Teghille di Collegno.

Assistenti: Luca Chiavaroli (Pescara) – Manuel Giorgetti (Vasto).

Ammoniti: pt – Cacace (S), 36’ Maranzino (S), 42’ Taurino (B); st – 31’ Sandomenico (S), 47’ Piarulli (B).

Note: Giornata variabile e ventosa, 14°; erba naturale discreta; spettatori: gara a porte chiuse come da decreto ministeriale per il Covid-19.

Angoli: 8-0.  Recupero: 3’pt e 4’st.

GiSpa

 

Commenti

Translate »