Quantcast

Il lombardo Mazzoleni arbitro var di Napoli-Inter

Il lombardo Mazzoleni arbitro var di Napoli-Inter.
Scelta inopportuna, se non scellerata, quella di designare l’arbitro Paolo Mazzoleni quale titolare VAR per la prossima partita si Napoli-Inter.
I designatori de l’AIA, per l’ennesima volta pongono l’arbitro più contestato e detestato dai tifosi napoletani ad arbitrare ( seppure in veste VAR): il bergamasco Paolo Mazzoleni. É una storia molto lunga nel tempo quella della poca stima fra Mazzoleni ed il Napoli calcio. Sembra che tutto sia iniziato l’11 Agosto 2012 a Pechino in una memorabile finale di Supercoppa italiana tra Napoli e Juventus, vinta dai bianconeri per 4-2 ai tempi supplementari dopo una serie di decisioni arbitrali molto discutibili. Mazzoleni iniziò con l’espellere il calciatore napoletano Pandev senza una vera motivazione, se non una supposta offesa verbale del macedone ad un guardialinee. Supposta appunto, tanto che nel referto non venne specificata. Non contento Mazzoleni espulse dopo pochi minuti Zuñiga per doppia ammonizione e l’allenatore Mazzarri per proteste. Insomma il Napoli terminò la partita in 9 e senza mister e per protesta non partecipò alla premiazione. Sempre Mazzoleni il 29 aprile 2018 designato ad arbitrare la delicatissima partita Fiorentina-Napoli concesse un rigore alla Fiorentina all’8 minuto del primo tempo, richiamato dal Var trasformò il rigore in punizione ed espulse il giocatore più in forma del Napoli in corsa per lo scudetto: Koulibaly, compromettendo inesorabilmente il risultato di quella partita. Sempre col calciatore di colore, l’arbitro lombardo la fa grossa il 26 Dicembre 2018 in occasione di Inter-Napoli a S. Siro dove lo espulse all’82 per un applauso ironico rivoltogli. In quel frangente Mazzoleni fu l’unico a non sentire i cori razzisti dei tifosi interisti rivolti contro il calciatore senegalese e non interruppe la partita come da regolamento, anzi premiò quei cori con l’espulsione di Koulibaly. Il poco feeling tra Paolone ed il Napoli non é celato nemmeno fuori dal campo di gioco. Infatti in occasione della presentazione del libro autobiografico disse testualmente che lo storico e carismatico capitano del Napoli Marek Hamsik fosse un tipo antipatico. Per raggiunti limiti d’età l’arbitro bergamasco non arbitra più sul terreno di gioco dall’anno scorso ma viene ancora designato come VAR e guarda caso fu sempre lui lo scorso 13-03- 2021 in occasione di Milan-Napoli a richiamare l’arbitro Pasqua per un supposto fallo da rigore di Bakayoko sul milanista Hernandez; l’arbitro Pasqua dopo aver rivisto il filmato non concesse il rigore e dopo qualche minuto invece quando Theo Hernndez commise un fallo rude, cattivo e tattico sull’attaccante napoletano Osihmen diretto in porta, Il VAR Mazzoleni non intervenne per proporre una giusta espulsione e quindi Hernandez fu solo ammonito e la fece franca. Mentre Orsato dopo lo scellerato arbitraggio in Inter-Juventus dell’Aprile 2018 non é stato designato più ad arbitrare l’Inter, Mazzoleni invece viene sovente designato ad arbitrare ( o come VAR) il Napoli. Questa é una pecca della società che dovrebbe farsi sentire. Come si fece sentire Lotito presidente della Lazio nel 2005-06 dopo un controverso arbitraggio del fratello maggiore di Mazzoleni: Mario in Lazio-Cagliari che costò la dismissione dalla CAN di Mazzoleni senior. Ma l’elemento più vergognoso in questa vicenda é l’utilizzo di un arbitro lombardo in partite che coinvolgono le compagini corregionali di Inter e Milan e guarda caso molte controversie sono nate proprio in quelle partite contro le milanesi. Milano è la seconda città d’Italia ed ha un ruolo culturale, sociale, economico e sportivo di grande importanza quale capoluogo di regione, un pò come Napoli nei riguardi della Campania.
E allora come é possibile che gli arbitri abbiano una non competenza provinciale e non regionale? Possibile che il Napoli sia stato arbitrato tre volte da arbitri emilo-romagnoli a Sassuolo, e tantissime volte dal bergamasco Mazzoleni a San Siro. Possibile che il romano Valeri abbia funto da VAR o da arbitro in partite del Frosinone? Cosa si direbbe se un arbitro campano arbitrasse il Napoli allo stadio Maradona? Una quarantina di anni fa accadde che il salernitano D’Elia arbitrasse il Napoli…. attenzione però in un derby contro l’Avellino.
I vertici AIA devono tornare a scuola ad imparare la geografia.

 

Commenti

Translate »