Quantcast

Diocesi di Caserta: scomparso lo storico cancelliere Mons. Pietro De Felice

Le sentite condoglianze dal Cav. N. H. don Attilio De Lisa

Arrivate dal Comune di Sanza della Provincia di Salerno attuale Referente diocesano del Vescovo Mons. Antonio De Luca della diocesi di Teggiano-Policastro alla Formazione della Cultura Sociale e Referente del Parroco presso gli uffici diocesani + dal 30 gennaio 2015 Cavaliere dell’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa della Santa Sede – Vaticano con a capo il Gran Maestro Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma e Pontefice della Chiesa Cattolica oltre ad essere insignito Cavaliere al merito della Repubblica Italiana con onorificenza ricevuta presso la Prefettura di Salerno in data 2 giugno 2019 e sia Cavaliere ereditario nobiliare Ordine Equestre di San Giorgio di Borgogna detta della Franca Contea che Cavaliere della Confraternita dei Cavalieri Templare “Ugone dei Pagani” con il Gran Priore Francesco Russo di Pagani (Sa) di cui quest’ultimo titolo acquisito con investitura-cerimonia presieduta dall’Autorità Religiosa Mons. Pietro De Felice avvenuta in data 25 settembre 2011 presso il Duomo di Casertavecchia nella Cattedrale di San Michele Arcangelo dove ha un caro ricordo dello storico Cancelliere della diocesi di Caserta con l’allora Vescovo S. E. Mons. Pietro Farina, S. Em. Rev. Mons. Bruno Schettino Arcivescovo di Capua prima vescovo di riferimento, S. E. Mons. Angelo Spinillo Vescovo di Aversa prima vescovo di riferimento e S. Em. Rev. Card. Crescenzio Sepe Arcivescovo Metropolita di Napoli da poco Tempo succeduto dall’Arcivescovo Mons. Domenico Mimmo Battaglia. Inoltre il Cav. N. H. don Attilio De Lisa (Padre di Rocco e Vincenzo originario di San Rufo) attuale dipendente di ruolo dell’ASL Salerno Presidio Ospedaliero dll’Immacolata di Sapri e Presidente Sezione di Sanza Associazione Nazionale Combattenti e Reduci Federazione di Salerno.
Caserta è morto Mons. Pietro De Felice fu parroco di Casertavecchia. Caserta, nasce al cielo il 10 aprile il Cancelliere della Diocesi di Caserta mons. Pietro De Felice. Alle 20 e 30 circa dll’altro ieri 10 aprile 2021 nasceva al Cielo, celebrando con la risurrezione alla vita nuova la domenica della Misericordia, un sacerdote buono, sorridente, paziente e da tutti amato, don Pietro, don Pierino, mons. Pietro De Felice, storico Cancelliere della Diocesi di Caserta che ha accompagnato le sorti diocesane con mons. Raffaele Nogaro, mons. Pietro Farina e mons. Giovanni D’Alise, e per questi ultimi due in particolare curato le sorti diocesane in occasione delle due premature dipartite. Da poche settimane aveva iniziato ad accompagnare nel suo cammino di guida della Diocesi il neo Vescovo di Caserta mons. Pietro Lagnese. Per quanto era noto la frequenza degli uffici curiali e attività annesse da parte del sacerdote buono erano regolari senza far presagire nulla di quanto accaduto in questo fine settimana. Don Pietro è stato tanto per tutti, anche professore di Religione all’allora Istituto Magistrale, oggi Liceo, “Alessandro Manzoni” di Caserta. Che don Pietro stesse male e che era in procinto di svolgere un delicato intervento al cuore è stato reso noto dalle prime ore di venerdì 9 aprile 2021 con un post anche sui social da parte del neo Vescovo di Caserta mons. Pietro Lagnese. Il ricovero è avvenuto in modo improvviso per un malessere mercoledì 7 aprile 2021 mentre l’operazione delicatissima con un intervento iniziato verso le ore 9.30 per un aneurisma arco aortico è stata fatto nella mattinata di venerdì 9 aprile 2021 ed è durato sembrerebbe una decina di ore presso Reparto Cardiochirurgia Cardiochirurgia dell’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta con Direttore Responsabile il Dott. Francesco Paolo Tritto. L’intervento è finito per le ore 19 allorquando è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva. L’intervento si sapeva essere molto delicato e con relative soluzioni di successo nel tempo anche se il post operatorio ha fatto ben sperare. Salvo poi alle ore 20.30 circa del 10 aprile 2021 accogliere la notizia della Nascita al Cielo di mons. Pietro De Felice. Alle 22.37 la Pagina Social Facebook della Diocesi di Caserta, accompagnando il post con la foto sorridente del sacerdote. Il Vescovo Mons. Pietro Lagnese, unitamente al clero casertano e ai familiari, ha annunciato l’ingresso del caro Monsignor Pietro De Felice nella Domenica senza tramonto ed elevato insieme a tutta la Chiesa di Caserta fervide preghiere al Signore della Misericordia affinché donando al suo servo fedele il premio dei giusti “preghiamo tutti”.In quelle ore al suo capezzale la famiglia, in particolare le due sorelle Pina e Fausta e il fratello Antonio, e gli amici più cari come il suo inseparabile amico e collaboratore Maestro Antonio Barchetta. Subito dopo la vestizione le spoglie mortali del sacerdote per le ore 11.30 saranno portate nella chiesa di Limatola, nella sua chiesa parrocchiale di San Biagio V. M. dove ieri mattina alle ore 11.00 il Vescovo di Caserta mons. Lagnese ha celebrato i funerali. L’esperienza sacerdotale di mons. Pietro De Felice è coronata da incarichi. Mons. Pietro De Felice ricopre, al di là delle guida parrocchiale i seguenti incarichi:
“Cancelliere della Diocesi di Caserta
“Giudice del Tribunale Ecclesiastico della Diocesi di Caserta.
“Giudice Istruttore del Tribunale Ecclesiastico di Napoli dal 2010.
“Già Giudice Istruttore del Tribunale di Appello del Vicariato di Roma dal 2003.
“Dal 2008 al 2013 Commissario Apostolico per l’Italia della Congregazione delle Religiose dell’Eucarestia. Incarico ricevuto dalla Congregazione per gli Istituti Religiosi della Santa Sede.
“Già Giudice Istruttore del Tribunale di Salerno dal 1995 al 2010.
“Per la Curia di Caserta dal 17 maggio 2010 è Consulente ecclesiastico giuristi cattolici.
Tra le rilevanze vanno ricordate anche gli incarichi di cavalierato di cui si fregia.

Mons. Pietro De Felice è:
“Cavaliere dell’Ordine del SS. Salvatore e Santa Brigida dal 13 giugno 1989;
“Cavaliere dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro dal 27 novembre 2002 e Commendatore dello stesso ordine dal 6 aprile 2007;
“Commendatore dell’Ordine Costantiniano di Rito Orientale dal 13 novembre 2011.

Commenti

Translate »