Quantcast

Cronaca e tabellino: Vico Equense – Scafatese 0-2

>Tre vittorie nelle prime tre partite per la Scafatese di mister Angelo Teta che, con du guizzi nella ripresa contro un Vico Equense sempre guizzante, mantiene la testa della classifica nel gironcino C e continua la sua corsa a punteggio pieno. Mister Teta conferma il 4-3-3 con cui domenica scorsa ha battuto la Barrese sostituendo soltanto Galiano con Squillante, con il tridente composto da De Iulis centrale supportato da Orlando e Mascolo, e proprio le tre pedine offensive permettono alla Scafatese di far vivere alla retroguardia costiera i primi tre brividi, in particolare con il tiro deviato in angolo di destro di Mascolo e la girata in acrobazia di De Iulisal minuto 22. Il Vico di Mister Nardo non abbassa la guardia, anzi, riesce spesso a proporsi in avanti sul prato in sintetico del “Comunale”, producendo due importanti palle reti al 41′, prima con la conclusione deviata in angolo di Sannino e poi, sugli sviluppi del corner, con il tap in di Porzio che chiama agli straordinari un sempre ottimo Palladino. All’intervallo la Scafatese si presenta come una squadra non pienamente soddisfatta del gioco proposto ma dagli spogliatoi ne esce una squadra che trova subito le energie per chiudere il match: al minuto 47 Andrea De Iulis fa gioire Teta battendo proprio una punizione “Alla Teta”, ricamando una parabola che beffa Borrelli e vale la terza realizzazione in tre partite. I canarini capiscono che è il momento di sferrare il colpo vincente: al 52′ contropiede giallobleu, cross di Mascolo e infortunio per il portiere Borrelli, costretto a lasciare il campo in lacrime; entra a freddo Savarese e Mascolo ne approfitta per calciare di destro a giro confezionando quello che poi sarà il definitivo 0-2. Gli uomini di Porzio continuano a onorare il match ma non trovano mai veramente la strada per la porta mentre gli ospiti, nonostante qualche piccola sbavatura, portano a casa la terza vittoria e il primo cleanshit dopo la ripartenza. Adesso soltanto qualche ora di riposo per i canarini che mercoledì saranno nuovamente chiamati in campo per una sfida importante al “28 Settembre” contro il San Giorgio. Nel post partita Angelo Teta analizza così la prestazione dei suoi: “Non mi interessano tanto i numeri ma la consapevolezza che stiamo facendo dei passi avanti; abbiamo ancora molto su cui lavorare, in particolare sulla gestione della gara dopo aver raggiunto il vantaggio, però dopo tutti questi mesi di inattività è anche normale avere qualche sbavatura, non solo sul piano atletico o fisico ma anche mentale. Adesso dobbiamo gestire bene le energie perché queste saranno settimane dure, mercoledì avremo di nuovo un’altra sfida e poi scenderemo ancora in campo sabato, quindi dobbiamo farci trovare pronti”.
VICO EQUENSE: Borrelli (53′ Savarese), Raganati, Porzio (87′ Guidone 04), Gargiulo, Imperato, Natino, Ferraro, Coppola 01 (72′ Cinque 02), Correale, Sannino 01, Guidoni 02 (72′ Nardo 04).
A disposizione: Savarese 02, Cinque 02, Pellegrino 01, Guidono 02, Di Ruocco, Guidone 04, Percuoco 03, Pagano, Nardo 04.

All:Nardo Francesco
SCAFATESE: Palladino 03, Squillante 01 (75′ Elefante 01), Marseglia, Iannini, Romano, Imparato, Manzo (45′ Sorriso), Giacinti, De Iulis (68′ Schettino), Mascolo (88′ Ascione), Orlando (75′ Granata).
A disposizione: Cappuccio 02, Galiano 01, Granata, Gambardella, Ascione, Sorriso, Cherillo, Schettino, Elefante 02.
All: Teta Angelo
RETI: 47′ De Iulis, 54′ Mascolo.
Arbitro: Bruno Tierno di Sala Consilina
Assistenti: Gianluca Caianello di Napoli e Vincenzo Pone di Nola.
Note: Ammoniti: Imperato (V), Giacinti (S), Granata (S), Cherillo (S, dalla panchina) . Calci d’angolo: 2-3<
Pasquale Formisano
Responsabile Ufficio Stampa

Scafatese Calcio 1922

Commenti

Translate »