Quantcast

Costa d’ Amalfi vaccini per operatori turistici come a Capri, richiesta a De Luca. Reale “Per giovedì novità”

Capri è partita con la campagna vaccinale per le isole, in seguito ci sarà anche Ischia, ma le zone turistiche stanno chiedendo di accellerare. In Italia la Pasqua in lockdown, ma all’estero, le località turistiche vaccinate hanno lavorato, anzi dall’Italia si poteva addirittura partire per andare in vacanza all’estero, ma non si poteva andare neanche nelle seconde case del paese vicino. In Campania si sta puntando non solo su Capri , Ischia e Procida, che partiranno prima, e forse a fine maggio già saranno pronte per accogliere il turismo, ma  sulle aree turistiche, in particolare la penisola sorrentina , in provincia di Napoli , e Sorrento ha già indicato un punto vaccinale ad hoc per le categorie turistiche, mentre a Piano di Sorrento oggi  è venuta “Porta a Porta a seguire le vaccinazioni di Villa Fondi .  La Costiera amalfitana si è mossa oggi, con una lettera a De Luca e ai vertici Asl, ma era già in programma, con il Cilento, fra le aree turistiche della provincia di Salerno. Abbiamo sentito il sindaco Andrea Reale responsabile della sanità per i sindaci della Costa d’ Amalfi, occorre accellerare, ricordiamo che all’Ospedale di Castiglione di Ravello non si fanno più vaccini, si dovrebbero fare all’USCA di Maiori e al Poliambulatorio di Positano. Ma in pratica durante la Settimana Santa  le vaccinanzioni sono state praticamente ferme, due giorni in tutto a Positano, uno a Maiori, questo è tutto. Ci sarà un punto solo per gli operatori turistici anche in Costiera amalfitana come a Sorrento? “Ci saranno novità fra mercoledì e giovedì”, ci assicura Reale sempre presente. Ma purtroppo, per colpa della burocrazia, Governo, Regione e vari attori in questo scenario siamo ancora molto in ritardo rispetto ad altre località turistiche internazionali che puntano al nostro mercato.

Commenti

Translate »