Quantcast

Castellammare di Stabia, ladri entrano in Chiesa e rubano il pc della Curia

Castellammare di Stabia, ladri entrano in Chiesa e rubano il pc della Curia. Ce ne parla Tiziano Valle in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Metropolis. Ladri in chiesa per rubare un pc. E’ accaduto nella notte di Pasqua, nella sede di via Sant’Anna della Curia Vescovile, a pochi passi dalla Cattedrale di Castellammare. Un vero e proprio mistero quello del furto che sarebbe stato messo a segno, stando a una prima ipotesi, da due malviventi. Ad accorgersi che mancava un computer portatile è stato un parroco che si è recato nella Curia Vescovile per sistemare alcuni documenti e immediatamente ha fatto partire la denuncia.

Sul caso adesso stanno indagando i carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, agli ordini del capitano Carlo Venturini.

Un furto anomalo che inevitabilmente viene collegato a quanto accaduto circa un mese fa, proprio nella Cattedrale, quando due malviventi riuscirono a entrare nei locali della chiesa ma poi furono messi in fuga dal parroco che si sveglio nel cuore della notte, a causa dei rumori. I banditi in quella occasione portarono via solo alcuni generi alimentari.

A un mese di distanza da quell’episodio, invece, i delinquenti che sono entrati nella sede della Curia sono riusciti a portare via un computer portatile sul quale, a quanto pare, non dovrebbero esserci documenti della Chiesa, ma solo file legati all’attività svolta dai parroci della Cattedrale e dai gruppi religiosi.

L’ipotesi più accreditata è che i malviventi che l’hanno rubato hanno pensato alla possibilità di rivenderlo per incassare poche decine di euro, ma non si esclude nessuna pista, compresa quella che i banditi fossero a caccia di documenti della Curia Vescovile.

Il furto del pc nei locali della Chiesa, tuttavia, riaccende la questione sicurezza dopo gli episodi che si sono verificati dall’inizio del 2021 e che in alcuni casi hanno riguardato anche gli uffici comunali. In due occasioni, infatti, i malviventi hanno provato a fare irruzione a Palazzo Ancelle e a Palazzo Farnese, tentando di forzare anche le porte di alcuni dirigenti e i cassetti della scrivania della segretaria generale del Comune.

Subito dopo quei raid, i malviventi riuscirono a introdursi anche nella sede del Forum dei Giovani di Castellammare di Stabia. Per due volte i delinquenti misero a soqquadro i locali del Palazzetto del Mare, senza però portare via nulla.

Una serie di episodi che in particolare hanno visto vittime i negozianti della città, costretti a fare i conti con piccoli furti messi a segno dopo aver danneggiato serrande e porte d’ingresso dei locali.

Mentre recentemente i ladri sono riusciti a portare via anche la statua del tedoforo dal cortile della scuola Di Capua di via Napoli. Un lungo elenco di furti ai quali adesso si aggiunge anche quello messo a segno negli uffici della Curia Vescovile, sul quale adesso indagano le forze dell’ordine con l’obiettivo di dare un nome e un volto ai malviventi.

Commenti

Translate »