Quantcast

Capri, Roberto Bozzaotre: “Chiusure e coprifuoco non sono più praticabili né ragionevoli”

Capri. Roberto Bozzaotre, capogruppo di “Capri Vera” e già vicesindaco nella passata amministrazione comunale: «Si può ragionare da qui a cento anni, ma o immaginiamo le riaperture vere e le programmiamo già da adesso, stabilendo regole certe e compatibili con una vacanza o stesso ora decidiamo di rinviare tutto al 2022, trovando però il modo di sopravvivere fino a quella data. Nessuno prenota una vacanza per andare in un posto in cui probabilmente ci sarà un orario per andarsi a cuccà. Nessun imprenditore può programmare la sua attività se rischia di dover chiudere da un giorno all’altro.

Alla scienza tocca trovare le soluzioni scientifiche per uscire da questo incubo. È ovvio.

Ma la politica non può rinunciare al suo ruolo, che in questo caso è quello di trovare un compromesso praticabile e ragionevole tra la sicurezza e la ripartenza economica. E chiusure e coprifuoco non sono né più praticabili né ragionevoli. Serve serietà e serve calarsi nei problemi della cittadinanza.

Sparando assurdità come quelle di oggi non si fa altro che avvicinare il popolo a chi da mesi prova ad aizzarlo e a chi continua a diffondere suggestioni che stanno rallentando inesorabilmente la campagna vaccinale. Di questo passo saremo tra gli ultimi ad uscirne sia da un punto di vista sanitario che economico».

Commenti

Translate »