Quantcast

Capri. La protesta dei lavoratori del turismo in piazza, poi la doccia fredda sui vaccini. Riaperture slittate a maggio o giugno

Capri. La protesta dei lavoratori del turismo in piazza, poi la doccia fredda sui vaccini. Riaperture slittate a maggio o giugno “Entro due settimane l’isola di Capri sarà covid free con tutti i cittadini vaccinati così da consentire la partenza della stagione turistica in sicurezza”. Lo ha annunciato il sindaco di Capri (Napoli), Marino Lembo, intervenendo ieri in ‘piazzetta’ alla manifestazione dei lavoratori stagionali a cui hanno partecipato oltre 200 persone “Nessuno Resti Indietro” organizzata dal Movimento Cristiano Lavoratori per richiamare l’attenzione sulla situazione di disagio dei lavoratori stagionali del comparto turistico fermi da più di un anno a causa della pandemia.
Purtroppo dopo la manifestazione giunge la notizia da Figluolo e il Governo Draghi che non dovranno essere più accettate deroghe all’età e quindi la vaccinazione alle isole, che tanto faticosamente avevano organizzato con la Regione Campania di De Luca, Ischia, Procida e Capri.

Salvatore Ciuccio, presidente di MCL Capri ha aggiunto: “Chiediamo sicurezza sanitaria per i turisti che arriveranno a Capri e sicurezza sanitaria ed economica per i lavoratori dell’isola”.
Nella piazzetta Umberto I che si è andata progressivamente affollando nel rispetto delle norme di sicurezza, sono intervenuti i rappresentanti di tutte le categorie, da Federalberghi alle Ascom di Capri ed Anacapri, dai tassisti a portabagagli, lavoratori di alberghi e ristoranti, battellieri della Grotta Azzurra, motoscafisti, guide turistiche di Capri e commesse delle boutique. A fianco dei lavoratori anche l’assessore al Turismo Manuela Schiano in rappresentanza del Comune di Anacapri insieme col parroco di Capri don Carmine Del Gaudio che ha portato la solidarietà della Chiesa.

Intanto speriamo tutti per Capri che se non ad aprile facciamo aprire almeno a maggio, una speranza condivisa anche dalla Costiera amalfitana e Penisola sorrentina, che guardano sempre più preoccupate alla situazione.

Commenti

Translate »