Quantcast

Capri, il Comune interessato a comprare Fondo Cesina

Capri, il Comune interessato a comprare Fondo Cesina. Ce ne parla Marco Milano in un articolo dell’edizione odierna di Metropolis. Manifestazione di interesse del Comune di Capri per il fondo “Cesina il cannone”. La seduta di consiglio comunale convocata per domani dal presidente del civico consesso Ludovica Di Meglio tratterà l’argomento di manifestazione di interesse all’esercizio del diritto di opzione per l’acquisto dell’agenzia del demanio del fondo “Cesina il cannone”. Il punto verrà relazionato dal sindaco di Capri Marino Lembo. L’operazione fa seguito a un precedente crono programma con il quale si è proceduto ad attuare il censimento dei “sentieri di interconnessione” con via Cesina, via Belvedere Cesina e via Sopramonte compreso la ricostruzione tecnica dello stato dei luoghi e del diritto delle proprietà del Comune di Capri. Un dettagliato studio con metodi “celeri-metrici” utilizzando rilievi e cartografie per ricostruire dai sentieri delle “Calanche” e del “Capo” i punti di interconnessione ai fortilizi del Settecento collegati, appunto con “il Cannone” e con la località di “Monte San Michele”. La procedura finalizzata all’acquisto potrebbe essere un primo tassello per il “progetto Cesina” e la riqualificazione della zona che insieme alla manifestazione di interesse per il fondo “il cannone” potrebbe prevedere anche l’acquisizione a patrimonio comunale e il successivo recupero del fondo “campo di Cesina”, abbandonato e per un periodo finito anche sotto sequestro. Un’area di settemila metri per la quale in caso di proprietà comunale o di comodato d’uso gratuito da stabilire con i proprietari è stato anche redatto un progetto che prevede sia una pista ciclabile, uno spazio giochi per bambini e un’area di sosta per anziani. Inoltre tra le idee anche quella di fare del fondo abbandonato un “ritrovo dei sensi” attraverso una ricercata coltura e piantumazione di flora e arbusti tipici della “storia caprese”.

Commenti

Translate »