Quantcast

Campania, De Luca in diretta: “Bruciare tempi sui vaccini! il Governo dorme”

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, era in diretta per il suo appuntamento settimanale per fare il punto sulla campagna vaccinale, sulle riaperture, sulla situazione dei contagi e sulle scuole, dove sono in arrivo nuove misure di contenimento dell’epidemia.

Scuola

Ho firmato un’ordinanza questa mattina per chiedere ai dirigenti scolastici di limitarsi al 50% per le scuole superiori se non vengono garantite le condizioni di sicurezza. L’anno scolastico ormai è saltato – dice il governatore.

Nei primi 7 giorni di apertura noi registriamo 190 casi positivi nelle scuole, fra gli alunni. 3000 in isolamento per i contatti che si sono determinati nel mondo della scuola. I familiari stretti degli alunni positivi sono 470. Vorremmo aprire tutto, ma non è possibile.

La prima delle medie inferiori, l’ultima classe delle medie superiori e poi chiudiamo l’anno scolastico perché manca un mese.

Vaccini

Noi dobbiamo bruciare i tempi, perché se arriviamo in autunno e non abbiamo vaccinato tutti i nostri concittadini. Quello che avrebbe dovuto fare il governo, cosa che non fa, approvvigionarsi di vaccini. Per quale motivo continuate a dormire in piedi e non chiedete ad Aifa di valutare gli altri vaccini? 

Ovviamente la regione Campania continua a ricevere 200 mila vaccini in meno. E’ una vergogna. Un atto di delinquenza politica. Io rinnovo la mia critica al commissario di governo.

Abbiamo completato la vaccinazione di tutti gli ultra 80enni, completeremo gli ultra 70enni, le fasce deboli. Per gli ultra 60enni avremo modo di fare anche giornate di vaccinazione libera.

Per quanto riguarda le isole, completate le fasce a rischio procederemo con una vaccinazione della popolazione generale. Abbiamo una particolare esposizione all’importazione di varianti covid.

Sicurezza

Zona rossa, gialla, arancione. Stupidaggini, l’italia è abbandonata a se stessa. Ancora oggi non trovo un piano specifico per l’impiego delle forze dell’ordine nei controlli anti covid.

Turismo

Non possiamo giocarci l’estate. Se non ci muoviamo con l’intelligenza, facciamo finta di aprire ma poi saremo costretti a chiudere tutto. Non possiamo prendere in giro alcune categorie economiche, penso al comparto turistico alberghiero, dobbiamo decidere subito. Tra un mese e mezzo o due mesi sarà troppo tardi.

Indennità 118

Gli uffici della regione hanno lavorato con grande accortezza per risolvere in positivo anche il problema delle indennità predisposte. Se Dio vorrà, arriveremo la prossima settimana a concludere positivamente questo problema.

Opere pubbliche

Domani si inaugura la 163 di Amalfi. Ha lavorato con grande puntualità l’ANAS – ha aggiunto De Luca. Abbiamo potuto bruciare i tempi perché la Regione e il presidente della Regione Campania ha fatto un’ordinanza che chiamava tutti gli enti che dovevano dare i pareri a tener conto che c’era un problema di pubblica incolumità di cui rispondevano tutti quanti, perché questo bloccava la possibilità di erogare servizi sanitari.

Abbiamo approvato la variante per raddoppiare la linea dell’Eav sulla costiera sorrentina.

Commenti

Translate »