Quantcast

Bandiera Verde, spiagge per i bambini. In provincia di Salerno con Positano tante nel Cilento

Bandiera Verde, spiagge per i bambini. In provincia di Salerno con Positano tante nel Cilento  Quali sono le spiagge della provincia di Salerno che nel 2021 hanno ricevuto il riconoscimento “Bandiera Verde”, ovvero quelle migliori per i bambini?
In Costiera amalfitana svetta Positano , ma di fronte alla Costa d’ Amalfi sono in tanti ad aver ricevuto questo riconoscimento.

In Cilento sono ben 8 i Comuni che vedranno sventolare sulle loro spiagge la Bandiera Verde dei pediatri italiani.Di seguito, ecco l’elenco dei Comuni in provincia di Salerno che hanno ricevuto quest’anno l’importante riconoscimento:

Agropoli ( Lungomare San Marco e Trentova)
Castellabate ( spiaggia di Santa Maria)
Ascea
Centola
Palinuro
Marina di Camerota
Pisciotta
Pollica ( Acciaroli e Pioppi)
Positano con le spiagge Arienzo, Fornillo e Grande
Santa Maria di Castellabate
Sapri

Confermata anche per il 2021 la Bandiera verde dei pediatri alle spiagge di Agropoli. Le spiagge di Trentova e del lungomare San Marco, ad Agropoli, sono a misura di bambino.

Bandiera verde per il comune di Castellabate

A Castellabate la spiaggia è a misura di famiglie e bambini: lo attestano i pediatri con il conferimento della Bandiera Verde 2021. La spiaggia di Santa Maria rientra, infatti, tra le località turistiche considerate più idonee alle esigenze dei più piccoli. Il prezioso vessillo sarà consegnato a luglio nel corso del Convegno Nazionale delle “Bandiere Verdi”. Tra i requisiti presi in considerazione ci sono il mare pulito e l’acqua bassa vicino alla riva, sabbia per costruire castelli e torri, spazio fra gli ombrelloni per giocare, ma anche presenza di bagnini e di giochi, vicinanza pubblici esercizi e spazi per lo sport. L’importante riconoscimenti si aggiunge a quelli già ottenuti dal Comune di Castellabate, come l’essere uno dei “Borghi più belli d’Italia” e “Bandiera Blu” dal 1999.

Camerota, confermata la bandiera verde

La spiaggia della Calanca, ricadente nella baia omonima, ha ottenuto – anche quest’anno – il riconoscimento di spiaggia a misura di bambino. Continuerà dunque a sventolare la bandiera verde, il vessillo assegnato dai pediatri d’Italia agli arenili che rispettano determinati parametri e risultano sicuri e dotati dei servizi per i più piccoli.

“Con l’arrivo della primavera è tempo di conferme per il litorale di Camerota – dice Mario Salvatore Scarpitta, sindaco del borgo costiero cilentano – le nostre spiagge sono tutte dotate di servizi e il nostro mare è tra i più belli e puliti d’Italia, gli ultimi dati dell’Arpac ne sono la conferma e dopo l’inaugurazione di tre impianti di depurazione in poco tempo, non poteva essere altrimenti. La bandiera verde è ormai un vessillo che appartiene alle nostre coste. È una grande soddisfazione sapere che uno dei nostri tratti di litorale è riconosciuto dagli esperti come spiaggia a misura di bambino”.

“La bandiera verde – aggiunge Teresa Esposito, assessore al Turismo del Comune di Camerota – è un requisito fondamentale che rafforza l’offerta turistica di Camerota. Si tratta, infatti, di un sigillo di garanzia per le famiglie”.

I requisiti
La “Bandiera verde“ è il riconoscimento dato alle spiagge migliori per i bambini Oltre alle spiagge con la “Bandiere blu” esistono anche quelle che hanno conquistato la “Bandiera verde” che indica una classifica per le spiagge migliori per i più piccoli.

Il principio base sono servizi e comodità per i genitori, perché, dicono i pediatri: “Quando stanno bene i genitori stanno bene anche i bambini“. Acqua pulita e bassa vicino alla riva, sabbia per costruire castelli e torri, giochi per bambini ma anche presenza di bagnini per la sicurezza, con nei dintorni gelaterie, pizzerie, locali per l’aperitivo e spazi per lo sport.

Foto d’archivio

Commenti

Translate »