Quantcast

Agerola. Problemi di sicurezza per la videosorveglianza in galleria, ancora buio sulla morte di Anna Fogliamanzillo e su incendio foto

Più informazioni su

Agerola ( Napoli ) . Problemi di sicurezza per la videosorveglianza in galleria, ancora buio sulla morte di Anna Fogliamanzillo e su incendio avvenuto qualche giorno fa, per il quale qualcuno teme vi sia dietro un possibile intento criminoso . Sono passati tre mesi dalla morte di Anna Fogliamanzillo, una ciclista di 37 anni, rimasta uccisa sul colpo.  Ancora oggi non si riesce a sapere con esattezza cosa sia successo, un solo investimento o più investimenti, e non si avrebbero certezze neanche dalle videosorveglianze.

I carabinieri sul posto fecero  i rilievi del caso  per cercare di fare chiarezza sulla vicenda,  giovedì 7 gennaio 2021. Ancora tutta da chiarire la dinamica dell’incidente: stando alle primissime ricostruzioni la donna, che era originaria della vicina Pompei ma viveva a Boscoreale, si trovava in sella alla propria bicicletta all’interno di una galleria di Agerola quando sarebbe avvenuto l’impatto con un altro veicolo che non le avrebbe lasciato scampo, uccidendola particolarmente sul colpo.

C’è ancora buio sulla morte di Anna, ma c’era buio anche nella galleria poco illuminata, un problema lamentato da molti ciclisti , risolto in parte a Furore verso Amalfi, ma qui c’è voluta la morte di una ciclista, ma a parte questo c’è anche il buio su un sistema di videosorveglianza che deve essere implementato magari maggiormente con la collaborazione di tutti gli enti , compresi i proprietari della strada, le responsabilità si suddividono , ma è ora di far luce in tutti i sensi anche aumentando i controlli sul territorio con l’utilizzo ad ausilio delle telecamere.

Più informazioni su

Commenti

Translate »