Quantcast

Vietri sul Mare: L’Alternativa presenta esposto alle autorità per volontari Anta impiegati “in modo improprio”

In data 15 marzo 2021 il gruppo L’Alternativa e i consiglieri di minoranza Maurizio Celenta, Antonella Scannapieco e Alessio Serretiello hanno presentato un esposto ad Anac, Prefettura, Polizia e Carabinieri in merito alla collaborazione che il Comune di Vietri sul Mare ha instaurato con l’Associazione Nazionale per la Tutela dell’Ambiente (ANTA).

Essi lamentano la non coerenza tra quanto stabilito nello statuto e l’effettiva attività svolta dall’Associazione, richiedendo inoltre chiarimenti in merito alle somme di denaro ricevute dall’associazione di volontariato e non coerenti con le finalità proprie della stessa.

La collaborazione con “l’ANTA” prevede, come da delibera n. 103 del 17.06.2016, il “supporto delle iniziative della Polizia Municipale nei servizi di vigilanza zoofila, ecologica ed ambientale del territorio, in materia di inquinamento idrico, atmosferico e di smaltimento rifiuti, tutela del patrimonio ambientale, supporto nelle attività di controllo e relativo sanzionamento sulle modalità di raccolta differenziata, controlli zoofili ed interventi in occasione di manifestazioni pubbliche”.

I volontari dell’Associazione di fatto sono utilizzati impropriamente per coprire la carenza di organico della Polizia Municipale, per svolgere compiti tipici degli agenti di pubblica sicurezza esercitando una serie di attività non previste da alcun regolamento comunale, né dallo Statuto dell’Associazione, né conforme al proprio specifico ruolo e non in semplice “supporto”, bensì con funzioni autonome utilizzando “palette” simili a quelle della Polizia Municipale e dirigendo (illegittimamente) quotidianamente il traffico”.

Lo statuto dell’ ANTA vieta espressamente di percepire compensi e dividere utili ma il Comune di Vietri sul Mare, nel solo anno 2020, ha corrisposto all’associazione € 13.000,00 una somma non giustificata da alcuna rendicontazione, né documentata da ricevute o scontrini fiscali che attestino eventuali spese sostenute dai volontari.

Il gruppo “l’Alternativa” invita le autorità preposte a verificare anche forme “nascoste” di rapporti di lavoro subordinato e valutare ipotesi di danno erariale.

Nel Comune di Vietri sul Mare è ormai conclamata l’incapacità del Sindaco e della sua “allegra maggioranza”, la totale mancanza di trasparenza amministrativa anche nel settore della promozione sociale e lo spreco di denaro pubblico

Commenti

Translate »