Quantcast

Turismo, l’allarme disperato della Penisola: «Subito vaccini agli operatori»

L’allarme disperato della Penisola sorrentina per gli aiuti al turismo. «La zona rossa prevista per Pasqua esclude la possibilità di ospitare turisti. Ma per l’estate cominciamo a registrare qualche timida prenotazione, il che impone di accelerare sulla vaccinazione del personale delle imprese turistiche regionali e sull’introduzione del green pass. È assurdo che le istituzioni non comprendano l’importanza di questa strategia per il rilancio dell’economia locale e nazionale». A parlare è Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi Campania-Penisola sorrentina.

«Il settore turistico deve farsi trovare pronto per l’estate. Per giugno gli Stati Uniti avranno completato le vaccinazioni e, su questo fronte, anche la Gran Bretagna sta operando con grande rapidità. Si tratta di due mercati molto importanti per la Campania: ecco perché bisogna vaccinare al più presto e con priorità il personale delle imprese turistiche regionali che è più esposto al contagio in ragione dello stretto contatto col pubblico. In questo modo potremo intercettare anche il last minute».

Di qui l’ennesimo appello lanciato dal numero uno di Federalberghi Campania: «È da gennaio che la nostra associazione sta spingendo per la vaccinazione del personale delle strutture ricettive e per l’introduzione di un pass che attesti l’avvenuta vaccinazione o l’esito negativo del tampone. Queste due mosse consentirebbero di far ripartire un settore che da solo vale il 15% del pil e dà lavoro a più di 15mila persone, oltre che rafforzare l’immagine della Campania», ha concluso Iaccarino.

 

Commenti

Translate »