Quantcast

“Strane” meduse avvistate a Nerano. La verifica di Amp Punta Campanella

Massa Lubrense. Qualche giorno fa è stata segnalata la presenza di “strane” meduse nella zona di Nerano al Parco Marino Punta Campanella. Lo staff dell’Amp ha prontamente monitorato l’area per verificare la segnalazione. Ecco cosa è emerso.

Non sono meduse, ma altri organismi gelatinosi che appartengono al subphylum dei Tunicati, come la specie Salpa maxima. I Tunicati sono organismi filtratori che vivono generalmente adesi al substrato. Tuttavia, questo gruppo comprende anche la classe dei Taliacei, organismi pelagici che vivono in ambiente di mare aperto. In particolari periodi dell’anno le correnti li trasportano sotto costa. L’ Amp Punta Campanella si caratterizza proprio per la presenza dell’ambiente pelagico nelle sue acque, soprattutto a sud, dove a poca distanza dalla costa si possono trovare già grandi profondità( circa 1000 metri). Questo arricchisce la biodiversità dell’area marina.

"Strane" meduse avvistate a Nerano. La verifica di Amp Punta Campanella

E possibile segnalare organismi e avvistamenti particolari alle pagine Facebook: Citizen Science Punta Campanella e Area Marina Protetta Punta Campanella.

Commenti

Translate »