Quantcast

Sorrento, firmatari del ricorso al TAR ‘elezioni comunali’: “Esigiamo pubbliche scuse”. Intanto il sindaco Coppola va avanti

Più informazioni su

Sorrento, firmatari del ricorso al TAR ‘elezioni comunali’: “Esigiamo pubbliche scuse”. Una lettera che ci è stata indirizzata espressamente sulla vexata questio del ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale campano a Napoli con la richiesta di annullamento del voto che ha visto proclamato sindaco Massimo Coppola a causa della incompatibilità di Marco Fiorentino, vicenda ancora sub iudice

Egregio avvocato Coppola,

venerdì scorso, nel corso della consueta diretta Facebook con i suoi supporters, non riuscendo a nascondere una tangibile tensione e contrarietà per il contenuto dell’ordinanza emessa il giorno precedente dai giudici amministrativi della seconda sezione dal TAR della Campania, ella ha proditoriamente inveito contro di noi accusandoci di essere dei prestanome senza indicare di chi e ha affermato – manifestando tutto il suo disprezzo – di volerci lasciare ai nostri ricorsi, ai nostri veleni (?), ai nostri asti (?), ai nostri rancori (?)

Infine, si è lasciato andare a dichiarazioni tanto avventate e incontrollate da apparire in qualche modo eversive ed evocative di epoche e regimi passati. Ha, infatti, inopinatamente asserito di avere “di un Tribunale più rispetto di altri: il Tribunale sovrano che è il Tribunale del popolo” e di esser certo di risultare sempre vincitore, dinanzi a questo Tribunale”. Queste sue frasi, comprensibilmente dettate dall’irritazione per l’orientamento manifestato dai giudici amministrativi sul nostro riscorso lasciano, però, dubitare dell’importanza che ella attribuisce al primato della regolarità delle elezioni e dei risultati elettorali che a nostro avviso costituiscono, invece, un fattore essenziale e imprescindibile per la legittimazione dei soggetti chiamati a rivestire una pubblica funzione.

Per tutte queste ragioni, atteso il tenore gravemente offensivo e denigratorio delle frasi che ci ha rivolto La invitiamo, pertanto, a rivedere il suo atteggiamento poco consono al ruolo che occupa ed esigiamo pubbliche scuse per le sue gratuite ed infondate affermazioni.

I firmatari del ricorso al TAR “elezioni comunali 2020 di Sorrento”.

Qui la lettera aperta al sindaco

Non possiamo ignorare la lettera, e neanche le motivazioni sottese, dal punto di vista giuridico sarà il Tribunale a decidere il da farsi. Intanto il sindaco Massimo Coppola va avanti con le problematiche presenti in questo momento fra Covid , emergenza economica e turistica, con l’esigenza di fare i vaccini al più presto per superare questo momento difficile. Colpisce che anche ad Amalfi, l’altro capoluogo delle coste turistiche della Campania, dal versante di Salerno, anche c’è un ricorso al Tar contro il risultato elettorale al Comune che visto vincere Daniele Milano.

Più informazioni su

Commenti

Translate »