Quantcast

Sanremo 2021, un nuovo Sanremo! Come sarà il Festival della Musica italiana al tempo del Covid?

Più informazioni su

La redazione dell’Alternanza del Liceo Marone di Meta  con Positanonews, il giornale online della Penisola sorrentina e Costiera amalfitana, ha parlato anche del contestato Festival, non parliamo dei gadget, con le polemiche per i costi,  ma di come sarà strutturato da stasera.

Ormai manca davvero pochissimo all’inizio del settantunesimo festival di Sanremo, primo e si spera ultimo in tempo di Covid. Sicuramente non si tratterà di un Sanremo come gli altri, lo stesso Amadeus non nega che sarà un Sanremo difficile ma, aggiunge, che è proprio per questo che ha insistito a farlo andare in onda, gli piacciono le sfide e desidera portare un pizzico di felicità in questo periodo così cupo. Sta già riuscendo nel suo scopo, specialmente attraverso famosa pubblicità comica che è andata in onda in questi giorni e che ha attirato l’attenzione di molti, questa ha infatti lo scopo di ironizzare sui problemi degli ultimi mesi, in modo più specifico sulla crisi di governo. Un altro scopo fondamentale del festival svelato da Amadeus è quello di far ripartire i cinema e i teatri. Sicuramente sarà anche ricco di norme attuate per evitare la diffusione del contagio, si intende questo per un nuovo Sanremo. Inanzitutto non sarà presente il pubblico, gli artisti che parteciperanno saranno costretti a spostarsi con dei veicoli con vetri oscurati, onde evitare assembramenti di fan, dovranno recarsi all’Ariston già con i vestiti di scena e muniti di mascherine ffp2, tranne sul palco; saranno anche sottoposti a tampone giornaliero. Per quando riguarda i giornalisti saranno costretti anche loro a mantenere la distanza e indossare le mascherine, inoltre non saranno più ospitati nella solita sala dell’Ariston. Se qualche artista dovesse risultare positivo al coronavirus sarà costretto ad abbandonare la gara. Nonostante tutte queste numerose restrizioni, dicono gli artisti in gara, l’importante è cantare e al momento l’unico palco su cui è possibile farlo è quello del festival. Gli artisti che saranno in gara per quanto riguarda la categoria “Big” saranno 26 i cantanti in gara, due in più rispetto all’anno precedente, mentre per qaunto riguarda le nuove proposte saranno 8. La lista precisa è la seguente: NUOVE PROPOSTE
Avincola, Elena faggi, Folcast Gaudiano
CANTANTI BIG
Aiello, Arisa, Annalisa, Colapesce-Di Martino, Coma_Cose, Fasma, Michielin-Fedez, Francesco Renga, Ghemon, Irama, Madame, Maneskin, Max Gazzé. Per quanto riguarda gli ospiti invece abbiamo: Mahmood. «È uno dei simboli del rinnovamento di Sanremo. È ospite nella serata delle Nuove proposte», ha spiegato il conduttore e direttore artistico del Festival a Repubblica, «Mahmood è nato qui, su questo palco. Sono felicissimo che venga». Succederà venerdì. Il grande ospite della prima serata è, invece, Diodato, il vincitore dello scorso anno: «Apriamo con Diodato e Fai rumore, non solo perché ha vinto l’anno scorso ma perché la sua bellissima canzone è diventata un inno durante il lockdown». Achille Lauro e Zlatan Ibrahimovic saranno invece presenti in tutte le serate. Ci saranno ancora Alessandra Amoroso, i Negramaro, Il Volo in un omaggio a Ennio Morricone, Alex Schwazer (appena assolto dall’accusa di doping), Loredana Bertè, Ornella Vanoni con Francesco Gabbani nella serata finale di sabato (canteranno Un sorriso dentro al pianto), Alberto Tomba e Federica Pellegrini. Si prospetta dunque un interessante spettacolo da goderci a partire da oggi , 2 Marzo, fino al 6 marzo, sicuramente pieno di colpi di scena, momenti da ricordare e grandi canzoni. Nella speranza che l’anno prossimo si potrà tornare al solito Sanremo ci e vi auguriamo una buona visione del “nuovo Sanremo”!
Alternanza scuola lavoro con positanonews
Rossella Starita e Roberta Aversa.

Più informazioni su

Commenti

Translate »