Quantcast

Rossoneri sconfitti con un gol a Casarano

Costieri attendisti e poco incisivi, mister Pino la Scala deve lavorare sodo per dare una svolta decisiva

 

Redazione – Il Sorrento è sconfitto di misura a Casarano.

Costieri attendisti e poco incisivi, mister Pino la Scala deve lavorare sodo per dare una svolta decisiva.

La squadra costiera ha subito per la maggior parte della gara l’azione dei locali, ed ha subito l’unica rete della gara quando il difensore Pagliai si è inerpicato tra le maglie un po’ larghe della difesa sorrentina. Forse il pareggio sarebbe stato immeritato per un versante ma avrebbe dato morale soprattutto mentalmente per poter lavorare in settimana con tranquillità, ora in questi sette giorni mister La Scala può dedicarsi maggiormente a trovare le soluzioni giuste.

Il Casarano ha cambiato anche lui allenatore da sette giorni, al posto di Vincenzo Feola è stato chiamato Nevio Orlandi, che sembra aver dato una certa impronta concreta ai suoi che si sono ben espressi giocando alti con un buon pressing. Il che gli ha dato ragione.

La rete – La sigla un difensore, Pagliai, che intrufolandosi tra le maglie difensive costiere, un po’ larghe, scocca al 22’ della ripresa un rasoterra decentrato che entra sul primo palo trafiggendo Scarano.

La gara – Il Sorrento deve fare a meno di Mezavilla per un affaticamento muscolare nel preriscaldamento della gara, poi anche Cacace all’inizio della ripresa deve lasciare il campo perché zoppicava, il solito problema del ginocchio, e questo ha un poco condizionato la squadra di mister La Scala, che ha subito l’azione casaranese senza ma non ha avtuo una efficace reazione.

I rossoazzurri partono subito con una buona spinta offensiva ed all’8’ Figliomeni in corsa finalizza fuori, i rossoneri non creano quasi nulla, però lo fa Mincica al 18’ che tentenna nel finalizzare, poi la sua conclusione è ribattuta da un avversario. La squadra di mister La Scala deve agire con lunghi rilanci perché il Casarano non la fa respirare e non può sviluppare un gioco con palla a terra. Il peperino Rodriguez finalizza in area dalla sinistra ma Scarano risponde deviando in angolo al 26’, mentre dopo sessanta secondi è la volta ancora di Figliomeni con una palla alta che l’estremo costiero para senza difficoltà. Intorno al 33’ il Sorrento sembra alzare un po’ il suo baricentro e La Monica al 34’ ci prova di testa ma non impensierisce Pitarresi. Termina una prima parte con il Casarano padrone del campo e del gioco e con il Sorrento guardingo.

Nella ripresa il copione che si legge è lo stesso della frazione precedente, al 6’ Rodriguez al volo mette al lato. Il Sorrento fa densità ma non molto in difesa quando Pagliai trova il varco giusto per il vantaggio. I rossoazzurri sono sempre in cattedra ma non creano più nulla, i rossoneri imbastiscono qualcosa nel finale ed al 40’ la conclusione di Liccardi è parata da Pitarresi, mentre chiude la gara l’ex Favetta al 47’ quando ci prova di testa ma la sua sfera è parata da Scarano.

In definitiva Casarno sciolto e Sorrenbto attaccato che si deve sciogliere in vita della gara di campionato di domenica 21 marzo a Molfetta.

 

CAMPIONATO SERIE D 2020/21 – GIORNE H –  15^ GIORNATA – RECUPERO

CASARANO – SORRENTO  1-0

Goal: 22’st Pagliai.

CASARANO (4-3-2-1): Pitarresi; Pagliai, Mattera, Quacquarelli, Figliomeni (28’st Syku); Argento (25’st Tascone), Bruno, Feola; Mincica (37’st Favetta), Rodriguez (44’st Negro); Santoro (49’st Giacomarro).

A disp. Guido, Atteo, Lobjanidze, Galfano.  Allen: Nevio Orlandi.

SORRENTO (4-3-3): Scarano; Cesarano, Cacace (14’st Gargiulo Als), Fusco, Masullo; La Monica, Maranzino (36’st Mancino), Vitale (35’st Basile); Cunzi, Liccardi, Gargiulo Alf (30’st Procida).

A disp: Oliva, Terminiello, Somma, Giordano, Langella.  Allen:  Pino La Scala.

Arbitro: Claudio Campobasso di Formia.

Assistenti: Manuel Marchese (Pavia) – Marat Ivanavich (Genova).

Ammoniti: st – 19’ Gargiulo Als (S), 23’ Cunzi (S), 50’ Feola (C) e La Monica (S).

Note: Giornata soleggiata, 18°; erba naturale in discrete condizioni; spettatori: gara giocata a porte chiuse come da decreto ministeriale per il Covid-19.

Angoli: 8-1.  Recupero: 1’pt e 4’+1’’st.                   GiSpa

Commenti

Translate »