Quantcast

Ravello, stop alle vaccinazioni all’ospedale di Castiglione

Ravello, stop alle vaccinazioni all’ospedale di Castiglione. Si è conclusa la campagna vaccinale in Costiera Amalfitana per gli “over 80”. Gli anziani che hanno avuto la possibilità di ricevere le due dosi di vaccino direttamente al presidio ospedaliero di Castiglione di Ravello, evitando trasferte al Ruggi di Salerno. L’Asl, però, ha stabilito che la disponibilità del presidio costiero per l’immunizzazione è finita. Una decisione che ha lasciato interdetti quanti dovranno sottoporsi alla prima dose nei prossimi giorni. Proprio per rispondere alle esigenze dei cittadini della Divina è in via di ultimazione l’allestimento di un nuovo centro vaccinale presso il porto di Maiori che, insieme all’ambulatorio Asl di Positano, consentiranno alla popolazione della Costiera Amalfitana di accedere alla vaccinazione direttamente sul territorio di residenza. «L’ospedale Costa d’Amalfi ci aiuterà, se occorre. Ma le vaccinazioni sono prerogativa dell’Asl», sottolinea il delegato alla sanità della Conferenza dei Sindaci Costa d’Amalfi, Andrea Reale. «Noi abbiamo il dovere di garantire che i cittadini siano vaccinati nel nostro territorio in sicurezza, dove lo stabilisce l’Asl. I sindaci sono di supporto con i volontari, la Protezione civile, la Croce Rossa e i Centri Operativi Comunali. È importante non fare confusione ed attendere il proprio turno».

I primi cittadini della Costiera avevano chiesto all’Asl di poter proseguire con la campagna vaccinale al presidio di Castiglione, richiesta più che legittima vista l’ottimale organizzazione dimostrata durante le scorse settimane. Di diverso avviso i dirigenti dell’azienda sanitaria locale. Ricordiamo che la Divina, a causa della frana dello scorso 2 febbraio, è praticamente divisa in due. Tutti i cittadini che vivono dal lato ovest dell’interruzione stradale sulla statale 163 sarebbero stati costretti a imbarcarsi in un lunghissimo viaggio per sottoporsi al vaccino. Proprio per evitare spostamenti così lunghi si è deciso di consentire di svolgere le operazioni all’ambulatorio dell’Asl di Positano. Anche la task force anti Covid di Cava de’ Tirreni ha voluto esprimere la propria vicinanza per la scelta dell’Azienda sanitaria locale di eliminare il presidio vaccinale dal Costa d’Amalfi di Castiglione. «Non ci possono essere disuguaglianze perché da una pandemia si può uscire solo con strategie comuni territoriali», hanno spiegato in una nota.

Fonte La Città di Salerno

Commenti

Translate »