Quantcast

Praiano . Una tradizione Argentina e una Italiana si incontrano: nasce El Mate di Ceramica Amalfitana foto

Più informazioni su

Praiano, Costiera amalfitana . Alan Di Stefano è un Argentino nipote di Italiani che vive in Italia da 6 mesi e, oltre alla sua attività come fotografo, ha deciso di avviare un’impresa che unisce due tradizioni di questi due paesi appassionati.

El Mate è una bevanda calda tradizionale sudamericana e soprattutto argentina, importante quanto il caffe per gli italiani, con la differenza che viene bevuta e condivisa tra tutti i partecipanti mentre si mangia qualcosa di dolce e si fa una chiacchierata che può richiedere molte ore.

La tazza che si usa è chiamata anche Mate, come l’erba e la bevanda, ed è generalmente realizzata con legni vari.

In Argentina, molti italiani hanno abbracciato questa tradizione e la bevono, motivo per cui Alan ha deciso di unire questa tradizione con un’altra della terra della sua nonna.

La sua Nonna Mafalda è nata a Praiano, una pittoresca cittadina di mare, dove case color pastello e giardini pieni di limoni accompagnano la bellezza della splendida Costiera Amalfitana. è cresciuta lì circondata da artigiani, artisti e limoncello.

Nonostante sia emigrata in Argentina all’età di 15 anni, conosce perfettamente la sua terra e ha trasmesso – tra Mate con la buccia di limone – le passioni e le tradizioni del suo paese al suo nipote. Tra tutti, la più antica e speciale quella della Ceramica, caratteristica della zona, famosa in tutto il mondo per la sua qualità ed eleganza.

In omaggio a lei ea tutti i nonni italiani e argentini che amano il Mate, Alan e Carmela De Stefano di La Bacheca Ceramics (Praiano) hanno deciso di unire nuovamente le due nazioni più appassionate del mondo; attraverso questi esclusivi Mates Italianos realizzati in ceramica, nel pieno rispetto delle antiche tradizioni, raggiungendo un’altissima qualità per gustare mate come mai prima d’ora.

Ogni Mate prende il nome da una nonna italiana che Alan e Carmela hanno conosciuto: Mafalda, Eva, Carmela, Irma, Antonieta e María; e raccontano le loro storie.
Ognuno è un pezzo unico dipinto a mano, cioè non ci sono due uguali.

Un fatto interessante è che il primo cliente è stato un ragazzo italiano, appassionato per la Argentina

I Mate si possono trovare sul sito www.matesitalianos.com, www.labachecapraiano.com e www.instagram.com/matesitalianos

Più informazioni su

Commenti

Translate »