Quantcast

Positano / Vico Equense. Si aspetta il rimboschimento della Pineta. Eugenio Fucito “Mio padre li ha messi oltre 50 anni fa'”

Positano / Vico Equense. Si aspetta il rimboschimento della Pineta Tordigliano a questo proposito rileva un commento di  Eugenio Fucito “Mio padre li ha messi oltre 50 anni  fa’, ma purtroppo gli incendi estivi li hanno fatti seccare”. Dunque si smentirebbe qualsiasi altra ipotesi.

Intanto, come anticipato da mesi da Positanonews,  si sta muovendo l’interesse di vari cittadini al rimboschimento di questa Pineta a Tordigliano. L’area, molto amata dai motociclisti, si trova nel Comune di Vico Equense, fra Piano di Sorrento e Positano, in un rettilineo sulla S.S. 163 Amalfitana, d’estate ci troviamo chi fa la granita di limone, chi dipinge e vende quadri, tanti si fermano per fare foto, coppie, ma anche turisti. Da qui si gode di un panorama straordinario che arriva fino a Punta Campanella a Massa Lubrense e Capri , dalla provincia di Salerno a quella di Napoli, uno dei posti più panoramici della Campania.

Sarebbe davvero bello rivedere rivivere questa area verde e sistemarla nella sua bellezza. Al momento non vi è ufficialmente nessuna istituzione o associazione ad essere intervenute, i Comuni non hanno fatto alcun atto deliberativo al proposito , da parte di Giuseppe Guida massima disponibilità, ma deve intervenire in particolare Vico Equense visto che l’area insiste in questo comune e ancora non ha fatto ufficialmente nulla.

Il  sindaco Andrea Buonocore  il problema di fondo è che legalmente potrebbe agire dove è di competenza pubblica, dove è di competenza privata può intervenire il privato,  in un comunicato si parla della società privata ( sarebbe la  “Positano srl”, con soci di Cava de’ Tirreni e della Penisola sorrentina, ma sulla titolarità del bene non abbiamo notizie certe, ndr ), mentre il tratto stradale e la pertinenza è di competenza dell’ANAS, che ha sbancato una grande area di fronte. Poco più avanti si trova una discesa per l’omonima spiaggia di Tordigliano, la più grande della Costiera amalfitana e sorrentina, dove non è mai stato possibile uno sfruttamento economico per seri problemi di dissesto idrogeologico.

Dunque in primis bisogna capire chi deve intervenire e come.  Fatto sta che, come Positanonews va dicendo da quasi venti anni, l’area è semi abbandonata e trascurata, difficile per Vico tenere sotto controllo l’area,  visto che ha un’area immensa da tenere sotto controllo,  ma ci chiediamo che fine ha fatto l’accordo fra i comuni per vigilare la zona, l’ANAS non pulisce neanche le piazzole, manca anche il controllo antincendio e se vi è un incidente stradale bisogna farsi la croce e sperare che qualcuno ti soccorra visto che non si prende bene neanche la linea del cellulare. Paradossale la presenza proprio in quest’area di un manufatto dell’ANAS dove è stata posta un’antenna pare per le forze dell’ordine.

Il post di Eugenio Fucito sulla Pineta

Commenti

Translate »