Quantcast

Positano. Da mercoledì ricominciano i vaccini, con organizzazione ottima. Contagi nati solo da ambienti chiusi

Più informazioni su

Positano , Costiera amalfitana . Da mercoledì ricominciano i vaccini, con organizzazione ottima. Contagi nati solo da ambienti chiusi . Purtroppo sul web esce di tutto,  non a caso si parla di infodemia, come abbiamo spiegato anche nell’alternanza con il Liceo Classico Marone, ma vogliamo tranquillizzare tutti. Nessun contagio per coronavirus Covid-19 all’aperto, tantomeno in spiaggia o a mare, è stato dimostrato a Positano.  D’altra parte lo dicono anche gli esperti che è negli ambienti chiusi che si sviluppa il virus e proprio di recente uno studio universitario ha dimostrato che i centenari del Cilento grazie alla vitamina D e a una vita sana fronteggiano alla grande il Covid .

Ovviamente il Covid è in agguato ovunque  e quindi le misure di contenimento vanno osservate bene, distanziamento, mascherina e lavarsi le mani.  Ovunque si può prendere il Covid, ma almeno qui non è stato dimostrato alcun contagio in spiaggia, e neanche poteva essere. In spiaggia i positanesi tutti hanno sempre rispettato queste misure di contenimento,  altrimenti ci sarebbe stato mezzo paese contagiato.

Ci sono due “cluster” uno di sette contagi, uno di tre, in tutto dieci. Sono stati fatti una quarantina di tamponi, altri sono in programma, come dovrebbe essere normale purtroppo in questo momento. Diamo un abbraccio forte a chi in questo momento sta vivendo questo incubo, passerà.

Di pari passo sta andando avanti la campagna vaccinale dopo aver terminato ottimamente la fase iniziale.

La cittadina della Costa d’ Amalfi sta affrontando al meglio la pandemia e se avessimo avuto la possibilità di acquistare i vaccini a quest’ora avremmo già il paese tutto vaccinato. A differenza di altri posti, qui si è organizzato un’ottimo centro vaccinale, fra l’altro bisogna ringraziare anche il dottor D’Amato e tutta l’amministrazione Guida ( in particolare Nino Di Leva ed Angelica che abbiamo visto personalmente all’opera, Positanonews sta documentando sul posto tutto dall’inizio, ndr ) , ma anche i volontari della Croce Rossa, la protezione civile e i farmacisti che si sono messi a disposizione.

Il problema principale ora è l’approvvigionamento di vaccini, manca la moderna altrimenti si poteva cominciare già da domani . Positano sta dunque al secondo giro di boa per quanto riguarda gli ottantenni , ma anche per le altre categorie con  i vaccini AstraZeneca , rivolto a categorie esposte e docenti che dopo il caos sospensioni sta ricominciado a farli.

Dietro le quinte c’è un lavoro certosino, se qualche anziano non si è iscritto alla piattaforma il Comune si interessa se vi sono difficoltà tecniche fanno da supporto all’iscrizione sulla piattaforma,  se mancano i documenti cercano di procurarli al più presto, se vi sono problematiche logistiche cercano di trovare soluzioni. Un lavoro che non sembra , ma è molto impegnativo. Alla fine dietro un buon risultato c’è sempre l’impegno ed il lavoro continuo.

Ma purtroppo non basta perchè dall’Europa , all’Italia fino in Campania la campagna vaccinale procede con non pochi problemi. Non a caso Positanonews tre mesi fa propose ai sindaci della Costiera amalfitana e sorrentina, con Capri, di unirsi per proporre una campagna vaccinale prioritaria su questa area turistica , come è stato fatto in Grecia per alcune isole e località turistiche che così possono ripartire subito.

Forza Positano

Più informazioni su

Commenti

Translate »