Quantcast

Pericolo crolli ad Amalfi: diffidati otto cittadini

Più informazioni su

Pericolo crolli ad Amalfi: diffidati otto cittadini. Otto cittadini dovranno provvedere alla pulizia e alla messa in sicurezza del costone roccioso che sovrastata la strada provinciale 66, per la precisione al chilometro 5, proprio nel comune capofila della Divina. E’ questo quanto stabilito dal sindaco Daniele Milano nell’ordinanza n. 3 del 2021. Dopo un sopralluogo del geologo Salvatore Messineo, infatti, è emersa un’importante criticità concernente la parete rocciosa al di sopra dell’Agerolina. L’abbondante vegetazione insistente sul costone, in caso di avverse condizioni meteo, può rappresentare un pericolo per l’incolumità pubblica. La barriera paramassi risulta inadeguata sia per costruzione che per dimensione, questo, ovviamente, potrebbe creare problemi, anche di seria entità, ai tanti automobilisti che utilizzano quotidianamente la strada.

«L’eventuale azione di eventi ventosi – si legge nell’ordinanza – agitando arbusti e alberi, potrebbero contribuire alla movimentazione di ammassi rocciosi in bilico con imprevedibile traiettoria verso il basso». Si tratta di una situazione comune a diverse pareti rocciose che sovrastano le sinuose strade della Costiera Amalfitana. Per evitare che si possano ripetere eventi drammatici, come quello dello scorso 2 febbraio, Milano ha richiesto ai proprietari del costone di intervenire tempestivamente. Il sindaco ha ordinato la pulizia del ciglio e la messa in sicurezza con l’installazione di reti paramassi idonee.

Per consentire lo svolgimento di queste fondamentali operazioni, si dovrà provvedere, ad horas, all’installazione di barriere in aderenza al ciglio stradale in sostituzione delle reti a difesa dell’Agerolina e l’attivazione del presidio territoriale anche in caso di venti modesti per valutare, in caso di necessità, la chiusura della strada. «Eventuali danni a persone o cose, derivanti dal mancato rispetto del provvedimento, saranno a carico dei proprietari – chiarisce l’ordinanza – Le spese per le barriere paramassi saranno anticipati dall’amministrazione e con successivo atto saranno recuperati in danno ai proprietari ». Una situazione abbastanza comune per quanto concerne la Costiera Amalfitana. Sulla strada statale 163 e a seguire al di sopra della provinciale 66, che da Amalfi conduce verso Agerola, sono molte le situazioni di pericolo.

Quello preso dal comune di Amalfi è un provvedimento sicuramente molto positivo ma dovrà essere seguito da altre opere, concernenti anche altri paesi della Costiera, per cercare di ridurre al minimo il rischio di crolli. I cittadini di questo lembo di terra sono stati costretti ad adattarsi e abituarsi a questa condizione. Si tratta di una situazione inaccettabile, in primis per l’incolumità di chi vive nella Divina, e in secondo luogo per tutti i turisti che la scelgono per trascorrere le proprie vacanze.

Fonte La Città di Salerno

Più informazioni su

Commenti

Translate »