Quantcast

Penisola Sorrentina, i Comuni scendono in campo per aiutare le famiglie svantaggiate

Penisola Sorrentina, i Comuni scendono in campo per aiutare le famiglie svantaggiate.

Sono in molti i nuclei colpiti dalla crisi economica generata dall’emergenza Covid-19, che vivono in situazioni di seria difficoltà.

A Sant’Agnello 125 famiglie hanno ricevuto pochi giorni fa il pin per ottenere i vouchers da spendere per beni di prima necessità e prodotti farmaceutici. L’importo oscilla tra i 300 e i 500 euro, a seconda dell’Isee e della composizione del nucleo familiare. I buoni hanno una scadenza: dovranno essere spesi entro il 15 giugno. Nel complesso l’amministrazione comunale per questa misura di sostegno ha stanziato 49mila e 400euro. «Si tratta di sostenere una delle componenti più fragili della nostra comunità afferma il sindaco Piergiorgio Sagristani – Proviamo a fare la nostra parte, senza lasciare nessuno indietro».

Anche a Vico Equense agevolazioni a favore di chi soffre di più, soprattutto anziani e bambini. In occasione delle festività pasquali, l’amministrazione comunale ha stanziato 40mila euro per sostenere soggetti maggiormente esposti agli effetti della crisi economica. L’iniziativa prevede la distribuzione di ticket del valore di 10 euro ciascuno, che potranno essere utilizzati solamente presso i commercianti di Vico Equense. Si potranno acquistare generi alimentari e alcuni tipi d’indumenti personali per bambini e adulti, come vestiario oppure scarpe. I ticket saranno attribuiti a famiglie in condizioni di disagio economico, segnalate dall’ufficio politiche sociali, sulla base della documentazione agli atti: saranno consegnati da un minimo di 5 a un massimo di 10 buoni dal valore di 10 euro ognuno, per ogni nucleo familiare. Il criterio di attribuzione è sempre lo stesso: numero dei componenti e situazione reddituale (Isee), che non dovrà superare la soglia di 8.265 euro. Ogni ticket sarà contraddistinto da un codice identificativo al fine di evitare contraffazioni.

A Piano di Sorrento sono 171 i nuclei familiari che nelle scorse settimane hanno beneficiato dei buoni spesa stanziati dal Comune. La giunta comunale ha stanziato nel complesso 215mila euro per l’iniziativa di sostegno economico. Tra le azioni messe in campo, anche quella del contributo per i fitti. Sono già stati liquidati 121mila euro per 88 nuclei familiari e altri 42mila per 62 famiglie relativamente ai fitti Covid. Altro intervento è quello rivolte alle piccole imprese: l’amministrazione ha, infatti, provveduto ad assegnare agli aventi diritto i ristori stanziati dalla giunta in favore delle imprese che, a causa della pandemia Covid, nel 2020 hanno visto ridotto sensibilmente il proprio fatturato. Su 259 domande presentate sono state ammesse al contributo 249. I fondi impegnati sono stati pari a 200mila euro, implementati con un’ulteriore risorsa di 67mila euro per un totale di 267 mila euro.

Fonte: il Mattino( Ilenia De Rosa)

Commenti

Translate »