Quantcast

Parco Marino Punta Campanella, Cacace: “In cantiere un campo ormeggio sostenibile a Li Galli”

Il Presidente del Parco Marino, Cacace: “Ottima iniziativa. Ringrazio il sindaco di Sorrento. Puntare al turismo green e naturalistico. In cantiere un campo ormeggio sostenibile a Li Galli”

Anche l’Area Marina Protetta Punta Campanella partecipa agli Stati Generali del Turismo che si svolgono in queste settimane a Sorrento. Un’ottima iniziativa che ha suscitato subito l’attenzione del Parco Marino.

L’incontro con l’assessore al Turismo di Sorrento, il grande chef stellato Alfonso Iaccarino, è fissato per venerdì 19 marzo.
In Italia si contano circa 30 milioni di presenze legate al turismo naturalistico. Un trend in forte ascesa negli ultimi anni. L’ AMP Punta Campanella, che tutela un ampio tratto di mare tra le costiere sorrentina e amalfitana, da anni promuove un turismo che sia sempre più attento al rispetto dell’ambiente. Molte le iniziative già intraprese. E, tra i progetti in cantiere, anche un nuovo campo ormeggio sostenibile a Li Galli, da realizzare in sinergia con il comune di Positano. Un campo boe sostenibile consente l’ormeggio senza utilizzare le ancore ed evitando in questo modo danni ai fondali marini. Un’esperienza di accoglienza green già utilizzata nell’area marina protetta in località Le Mortelle a Massa Lubrense.

Parco Marino Punta Campanella, Cacace: "In cantiere un campo ormeggio sostenibile a Li Galli"

Ringrazio il sindaco di Sorrento, Massimo Coppola, il Presidente del Consiglio comunale, Luigi Di Prisco e l’assessore Alfonso Iaccarino per l’invito a questa importante iniziativa per il nostro territorio- dichiara Lucio Cacace, Presidente dell’Amp Punta Campanella- In questo momento così difficile per il Covid, c’è un assoluto bisogno di ripartire, in sicurezza e puntando anche su strade innovative e di qualità. Come, per esempio, il turismo green, sostenibile. Sempre più persone cercano, durante i loro viaggi, il contatto con la natura. Uno stile di vacanza che ha numeri sempre in crescita. Dobbiamo puntare molto alla valorizzazione e alla tutela delle nostre meraviglie ambientali. È la scelta giusta per creare economia e allo stesso tempo preservare il nostro enorme capitale naturale. Il Parco ha già avviato in questi anni progetti per attirare turismo green. Il campo ormeggio de Le Mortelle, varie attività ecocompatibili alla Baia di Ieranto, per non parlare delle immersioni e delle visite guidate. Ora- conclude Cacace- con il comune di Positano, stiamo pensando ad un nuovo campo ormeggio sostenibile a Li Galli, mentre con il comune di Massa Lubrense punteremo a progetti green per valorizzare Termini e Crapolla. L’importante è lavorare in sinergia e fare rete tra le tante meraviglie che caratterizzano le due costiere e Capri.

Commenti

Translate »