Quantcast

Nei guai Roberto Bernabei, nuovo medico di Papa Francesco

Più informazioni su

Città del Vaticano. C’è anche il nuovo medico personale del Papa, Roberto Bernabei, 69 anni, professore ordinario di Medicina Interna e Geriatria e direttore della scuola di specializzazione in Geriatria dell’università Cattolica del Sacro Cuore a Roma, tra i 39 indagati nell’ambito dell’inchiesta della procura di Firenze sui presunti concorsi truccati alla facoltà di Medicina dell’ateneo fiorentino.

Bernabei è accusato di abuso d’ufficio. I suoi uffici sarebbero stati perquisiti. La notizia è stata pubblicata oggi da La Nazione e Il Fatto quotidiano. L’accusa si lega alla sua partecipazione alla commissione esaminatrice per un concorso per professore di medicina interna all’università fiorentina. La cattedra è stata poi assegnata ad Andrea Ungar: per la procura quel bando sarebbe tra quelli con «vincitore predeterminato».

Ai due quotidiani Bernabei ha spiegato che gli atti del concorso sono «fatti bene». «Si è trattato di un concorso regolare». L’inchiesta fiorentina ha portato una settimana fa a 43 perquisizioni. Tra i 39 indagati, insieme a dirigenti sanitari, universitari e docenti, anche il rettore dell’Ateneo di Firenze Luigi Dei a cui vengono contestate le accuse di associazione a delinquere, corruzione e abuso d’ufficio. Per Dei e per altri sette indagati la procura ha chiesto la misura dell’interdizione dagli incarichi

La commissione era formata, oltre che da Bernabei, dal professor Claudio Borghi di Bologna e presieduta da Niccolò Marchionni, entrambi indagati. Il giudice dovrà decidere se concedere le misure interdittive richieste dai pm. Un filone dell’inchiesta riguarderebbe la presunta spartizione a tavolino delle cattedre di Urologia nei concorsi indetti dalle facoltà di Firenze, Ancona, la Statale di Milano e Brescia.

Più informazioni su

Commenti

Translate »