Quantcast

Napoli: parrucchiere multato in zona rossa. Scoperto con una telefonata

Più informazioni su

Napoli. Parrucchiere multato in zona rossa. L’esercente è stato scovato dalla polizia nell’ambito dei controlli per l’emergenza epidemiologica da Covid 19. L’operazione è andata a buon fine dopo una “telefonata trappola” della Polizia dell’Unità Operativa Chiaia.

Puoi venire a casa?”. Così è stato detto a telefono dalla Polizia dell’Unità Operativa Chiaia, a Napoli. Gli agenti hanno dato il via all’operazione per incastrare un parrucchiere che, nonostante le norme in vigore, continuava ad esercitare nelle case dei clienti. L’uomo in questione pubblicizzava, tramite i propri profili social, la sua attività di servizio in domicilio. Così, sono scattate le segnalazioni degli annunci commerciali, in quanto violavano le norme anti Covid in vigore.

La polizia, in incognito, ha adescato l’uomo con una semplice telefonata, chiedendogli un servizio a domicilio. All’arrivo sul posto con tutta l’attrezzatura occorrente, il parrucchiere è stato sorpreso dagli agenti. In primo luogo, è stato identificato e, in seguito, è stata accertata la sua negatività al Covid 19. Scongiurato il provvedimento di quarantena, gli agenti della polizia hanno redatto il verbale. L’uomo è stato multato per violazione delle norme in vigore nella zona rossa.

Più informazioni su

Commenti

Translate »