Quantcast

MATURANDI ALLO SBARAGLIO L’influenza del COVID nell’ultimo anno di scuola superiore

Più informazioni su

L’anno scolastico 2020\2021 si è presentato per i maturandi come un anno piuttosto difficile e particolare perché a differenza degli altri studenti non hanno potuto godere delle esperienze più belle che precedono l’esame di Stato.
Quest’anno noi maturandi siamo allo sbaraglio perché ci siamo ritrovati a frequentare quasi l’intero anno scolastico in DAD,senza poter aver condiviso le nostre giornate con i nostri compagni.Oltretutto è risaputo che l’anno della maturità è l’anno in cui si creano i ricordi più cari grazie al viaggio del quinto anno e agli ultimi istanti che si vivono all’interno della scuola.
Fino a poco tempo fa non si sapeva neanche come si sarebbe strutturato l’esame di Stato e si è deciso che sarebbe stato simile a quello dello scorso anno con la sola presenza della prova orale,l’unica differenza quest’anno è lo svolgimento delle prove INVALSI che però non influenzeranno il voto finale,tuttavia si è ancora incerti sulla loro modalità di esecuzione.
Molti affermano che noi maturandi ci disinteressiamo dello studio e dell’esame,ma in realtà noi ci sentiamo incompresi, insicuri, “scombussolati” e poco considerati nel nostro reale stato d’animo.E’ chiaro che noi studenti stiamo affrontando una situazione surreale, nella quale ciò che ci circonda non si mostra collaborativo.Gli effetti negativi psicologici e fisici sono evidenti! Abbiamo bisogno di più stimoli, più risposte, più certezze.Non è facile per noi,ragazzi di 18 anni vivere nella più completa incertezza sia a livello scolastico che a livello personale.
Speriamo che ci sia più chiarezza nei prossimi mesi e che il prossimo anno tutto ritorni alla normalità.
Progetto Alternanza Scuola-Lavoro con Positanonews
Lucia Russo,Rebecca Palumbo e Barbara Massa 5I

Più informazioni su

Commenti

Translate »