Quantcast

Maiori, il 16 marzo convocato il Consiglio Comunale

Più informazioni su

Maiori (Costiera Amalfitana), è stato convocato per il 16 marzo  il Consiglio Comunale

In seguito alla convocazione del Consiglio Comunale di Maiori sul tema del depuratore consortile, per il giorno 16 marzo 2021, il comitato Tuteliamo la Costiera Amalfitana ha inviato al protocollo del Comune una lettera aperta al Sindaco e ai Consiglieri Comunali con una completa disamina dei fatti e delle criticità che l’opera comporta, facendo appello affinché il Consiglio deliberi  “la sospensione della procedura amministrativa in atto e una approfondita verifica di possibili soluzioni alternative”.

La condotta sottomarina costituisce, nei fatti, una valida soluzione di più facile realizzazione e gestione, con tempi quasi irrisori rispetto al più complesso e complicato impianto di depurazione;  con un percorso burocratico semplificato per la necessità di un solo parere; con minore impatto ambientale e, quindi, con ridottissimo consumo di suolo; infine, anche con minori costi di gestione ma tenendo presente che la salvaguardia ambientale, premessa indispensabile anche per l’economia e il turismo, giustificherebbe anche costi di diversa entità.

Tutte considerazioni che non possono giustificare l’attuale orientamento della maggioranza e che saranno dirimenti nel giudizio postumo, politico e non solo, anche singolarmente, per ogni componente del Consesso in indirizzo.

La scelta alternativa della condotta, infatti, rappresenta per la Pubblica Amministrazione Locale sicuramente la concretizzazione delle indicazioni comunitarie sull’utilizzo dei fondi europei.

L’alternativa presentata, dalla società Ausino Servizi Idrici Integrati SPA, alla Provincia di Salerno e ai Comuni interessati nel 2016 rappresenta una valida alternativa “per eliminare/ridurre l’impatto ambientale” e perseguire concretamente “la minimizzazione delle spese di gestione dell’impianto” così come richiesto dalla delibera di Consiglio Comunale n. 27 del 20.06.2016.

Per tale motivo, il nostro Comitato invita nella missiva il Sindaco e i Consiglieri ad astenersi dal perseguire obiettivi contrari a principi di ottimizzazione della spesa pubblica e riduzione dell’impatto ambientale; obiettivi che, come da evidenza dei documenti allegati alla lettera, trovano palese riscontro nella soluzione alternativa della condotta, per cui risulta inspiegabile l’attuale situazione e il reale motivo per il quale questa soluzione sia stata scartata senza alcun valido e documentato parere ostativo.

“La misura dell’intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario” ha detto Albert Einstein. È ora di fare la scelta giusta!

Il Comitato fa appello, più che alla politica e agli schieramenti, al valore etico di una tale scelta per il futuro del territorio e alla coscienza di ognuno.
Maiori, 13 marzo 2021

Comitato “Tuteliamo la Costiera Amalfitana”

Qui la Lettera al Sindaco e Consiglieri

Più informazioni su

Commenti

Translate »