Quantcast

Lazio-Torino come Juventus-Napoli: la Lega non rinvia

Lazio-Torino come Juventus-Napoli: la Lega non rinvia. L’anticipo della 25esima giornata di campionato resta confermato alle 18.30 di oggi, nonostante la quarantena disposta dall’Asl ai giocatori granata, dopo gli otto casi di variante inglese. La squadra di Nicola non partirà per Roma ed è previsto quindi, come accadde per il team azzurro di Gattuso, la sconfitta a tavolino con ricorso dei granata. Ecco le parole del presidente della FIGC gabriele Gravina: ” Da questa situazione se ne esce rispettando quelli che sono i principi sanciti all’interno del protocollo. Un “gentlemen agreement” molto chiaro, che regolamenta il rapporto legato alla competizione sportiva. E poi c’è un altro principio, che è quello della tutela alla salute, ovviamente sovraordinato e nelle competenze delle singole Asl. Credo che oggi ci sia un’oggettiva impossibilità, in base a quanto prescritto dall’Asl di Torino, nel poter ipotizzare la disputa della gara oggi. Chiaro che poi dovranno fare delle riflessioni per quanto riguarda il posizionamento del calendario, particolarmente intasato”. Intervistato da Tuttosport, il professor Matteo Bassetti, direttore del reparto Malattie Infettive dell’ospedale San Martino di Genova, ha espresso la sua opinione a proposito dei casi Covid nel calcio: “Nel calcio, dopo il caso Genoa e alcuni focolai che hanno interessato soprattutto Parma e Napoli, e sporadicamente giocatori singoli di altre formazioni, c’è stato un momento di stasi. Adesso leggo che si è ripresentato un cluster al Toro e spero che lo storico club granata possa risolverlo in fretta. Difficile capire il motivo di questo contagio. Ricordo bene l’esempio del Genoa dell’autunno scorso. La malattia è stata superata in pochi giorni ma il ritorno alla piena condizione fisica ha richiesto parecchie settimane e un duro lavoro da parte della squadra e dello staff. Innanzitutto l’isolamento forzato e prolungato, oltre a incidere sotto l’aspetto psicologico, non permette lo svolgimento della normale attività di allenamento”. Il medico lancia anche un’idea su come poter far continuare il campionato in tranquillità: “Vacciniamo tutti i giocatori, subito. Chi ha già passato il Covid può farsi una sola dose di Astrazeneca che per i giocatori è una soluzione perfetta. Tra parentesi basta criticare Astrazeneca, è un vaccino che va bene per tutti come attestano le evidenze scientifiche arrivate dalla Scozia e non solo”.

 

 

Commenti

Translate »