Quantcast

La Settimana Santa in penisola sorrentina raccontata a Villa Fiorentino segui la diretta

Gianfranco Capodilupo cura la mostra che racconta la Settimana Santa degli anni precedenti in penisola sorrentina. Una mostra racchiusa nello splendido scenario di Villa Fiorentino sotto la guida di Fondazione Sorrento. La struttura è chiusa al pubblico, ma Positanonews documenta in diretta le parole degli ideatori della mostra.

Nella splendida cornice di Villa Fiorentino, a Sorrento, abbiamo incontrato il curatore della mostra “Il Colore della Passione, Immagini della Settimana Santa in Penisola sorrentina”, Gianfranco Capodilupo, che ha raccontato la sua mostra dedicata alle processioni pasquali, con musiche inedite di Luigi De Maio. Per le norme anti covid, ricordiamo, la mostra rimane chiusa al pubblico.

L’arte nella fotografia

Potremmo rimanere sorpresi da quanta arte contiene quella che pare essere una semplice fotografia. Non si tratta di un solo scatto, ma di un connubio perfetto di luci, ombre, colori, forme. Ciascun elemento ha una storia a sé e detta il dinamismo dell’immagine. La diretta Facebook di Lucio Esposito – con regia di Sara Ciocio – per Positanonews, ci hanno permesso di documentare i dettagli e le particolarità che aveva in serbo la mostra a Villa Fiorentino.

La Settimana Santa a Villa Fiorentino

La tradizione della Settimana Santa in Penisola sorrentina

Gli scatti di Gianfranco raccontano uno spaccato di cultura e tradizioni della penisola sorrentina, che con i riti pasquali, della Settimana Santa, sono uno dei momenti annuali dove fede e cultura centenaria sono vivamente sentiti ed espressi dalla popolazione della penisola sorrentina. La storia degli Incappucciati della Penisola Sorrentina è legata, in buona parte, alla tradizione spagnola. Per gli abitanti del posto, si tratta di un periodo dellanno in cui “bisogna tornare” a casa. Ovunque tu sia, qualsiasi professione ti possa legare al luogo che hai scelto per vivere, nulla ti riesce trattenere.

Diretta a cura di Sara Ciocio e Lucio Esposito per Positanonews

Commenti

Translate »